giovedì 21 luglio 2011

Torta bocconotto/pasticciotto

bocconottof
bocconotto2f
Pirofila tonda Ancap linea Dorica

I bocconotti sono dei dolci tipici di diverse regioni del sud con i ripieni che cambiano a seconda del posto infatti in Puglia con lo stesso procedimento viene chiamato pasticciotto ma èsempre lo stesso dolce.
Quello che vi propongo oggi non è il classico pasticcino monoporzione ma una torta bocconotto con base di frolla, una delicata crema pasticcera e tante amarene che stuzzicano il palato con il loro inconfondibile, sapore che impreziosiscono la crema. Un dolce classico ma di quelli che lasciano il segno!!!

Torta bocconotto
Per una tortiera da 26
Frolla
ingredienti :
1/2 kg di farina 00 Molino Rossetto
200 gr di burro o strutto
200 gr di zucchero
1 uovo intero
2 tuorli
scorza di limone grattugiata
1 pizzico di sale

Per la crema
1/2 lt di latte
4 tuorli
170 gr di zucchero
60 gr di fecola o farina
1 bustina di vanillina
Amarene Toschi q.b.

Preparazione:
Preparare la frolla impastando la farina con il burro, lo zucchero, le uova, la scorza del limone grattugiata e il sale.Fare una palla e lasciarla riposare al fresco in frigorifero per 30 minuti.

Per la crema
Lavorate a crema i tuorli con lo zucchero e la vanillina. Incorporate la fecola. Unite il latte caldo e versate il tutto in una casseruola. Fate cuocere a fuoco lento mescolando continuamente finchè la crema si sarà addensata. Togliete dal fuoco e fate raffreddare. Per evitare la formazione della crosticina sulla crema poggiatevi direttamente un foglio di pellicola trasparente.

Dividere la frolla in 2 panetti e stendere il primo con il matterello allo spessore di 1/2 cm e rivestite la teglia quindi versate la crema. Disponete sulla crema le amarene, stendete il secondo panetto e ricoprire lo stampo fissando bene i bordi. Fate un buchino con la punta del coltello nel centro del dolce (per favorire l'uscita dell'aria in cottura). Cuocete in forno già caldo per circa 30' a 180°.

85 commenti:

  1. come mi piacerebbe assaggiarlo in questo momento.......bravissima Imma!!baci

    RispondiElimina
  2. Una meraviglia per lo sguardo per i suoi colori delicati e immagino anche il suo delizioso gusto, brava Imma una felice estate ciao

    RispondiElimina
  3. Sto svenendo! Questi sì che sono "pasticci" splendidamente riusciti :D! tesò metti da parte un paio di fette che arrivo col caffè. Facciamo un piccolo break insieme? Bacioni, buona giornata TVBBBBBBBBB

    RispondiElimina
  4. In Puglia però usiamo lo strutto al posto del burro nella pasta frolla, assieme ad un pizzichino di ammoniaca per renderla più morbida; inoltre NON ci vanno le amarene e men che meno la fecola di patate nella crema (rigorosamente farina!). La crema, infine, va aromatizzata con buccia di limone. Precisate le caratteristiche del pasticciotto, non mi resta che sedermi virtualmente alla tua mensa e gustarmi questo fantastico bocconotto :-)

    RispondiElimina
  5. Lascia veramente il segno...bellissimo

    RispondiElimina
  6. Come si può resistere ad una simile tentazione?!?! Amarena e crema....un connubio favoloso!!

    RispondiElimina
  7. buonissima! ci starebbe benissimo una bella fetta adesso! bellissima anche la pirofila che hai usato!!!un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Favolosa a forma di torta !

    RispondiElimina
  9. Quando sono stata a Lecce mi sono "fatta nera" di pasticciotti !!
    Se solo imparassi a fare una frolla decente ....
    Buona giornata cara, bacioni !

    RispondiElimina
  10. che meraviglia....quella cremina lì che spunta è irresistibile!!!! complimenti, riesci sempre a farmi venire fame!!!! ;)

    RispondiElimina
  11. I pasticciotti sono da svenimento figuriamoci una torta intera di pasticciotto! Vojo morì! :))
    Troppo buona

    RispondiElimina
  12. che bontà e tu come sempre sei stata bravissima.............

    RispondiElimina
  13. E ti credo che lascia il segno questa torta!! é una delizia!!
    Ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
  14. Mi piace tanto la pirofila: valorizza moltissimo la presentazione, casomai l'evidente bontà della torta non bastasse!!!

    RispondiElimina
  15. Splendida idea quella di fare una torta bocconotto... altro che monoporzione!!! Il ripieno è da svenimento... un abbraccio Imma

    RispondiElimina
  16. Mammamia, è così presto ed ho già un attacco di golosità!!!
    Complimenti!!! :)

    RispondiElimina
  17. mmmm proprio stamattina pensavo alla Puglia, e a colazione ho nominato i pasticciotti, che adoro....quest'estate è uno dei motivi principali per cui andrò in vacanza li....però mi segno anche questa ricettuzza, che è davvero ottima!!!! :)

    RispondiElimina
  18. Che visione, come sempre ho l'acquolina, non ci penserei due volte a tuffarmi su questo splendido dolce!Un bacione tesoro

    RispondiElimina
  19. Mamma mia che meraviglia! Sono in pausa caffè e una fetta di questo dolce mi farebbe riprendere meglio il lavoro!!

    RispondiElimina
  20. I classici sono sempre i piatti migliori! Bella e buona!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  21. come resistere a questa meraviglia??? complimenti Imma!

    RispondiElimina
  22. non ho mai assaggiato i bocconotti o pasticciotti, devono essere una vera delizia per il palato... le foto parlano da sole!
    baci

    RispondiElimina
  23. ma se mordo il monitor ne sento il sapore?
    sigh, credo di no... :(((

    RispondiElimina
  24. libidine..... doppia libidine!!!!

    RispondiElimina
  25. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  26. adoro il pasticciotto (in puglia come giustamente scrivi lo chiamiamo così), ti è venuto benissimo,complimenti cara!

    RispondiElimina
  27. Impazzisco per il pasticciotto (ma non ho mai avuto il coraggio di prepararlo...) e questa tua versione è molto invitante Imma...Da provare!
    un saluto caro
    simo

    RispondiElimina
  28. Ho un languorino.....l'orario è perfetto......potrei anche mangiarlo al posto di un pranzo salato....divina.....mitica la nostra Imma....

    RispondiElimina
  29. non hai nemmeno idea di quanto avrei voglia di lasciare un morso su questo dolce.... specie ora che sono a dieta!!!

    RispondiElimina
  30. Tu crei ste squisitezze ed io sbavo davanti al monitor.. che vogliamo fare???? dammene un pezzo va.. e ti perdono! hihihi smack buona giornata :-D

    RispondiElimina
  31. Oddio Imma, posso dire che il pasticciotto Leccese è in assoluto uno dei dolci per i quali farei follie? La tua versione è più "barese" ed infatti usi il nome bocconotto. Inventarsi la torta è da maligni e perfidi perchè tu vuoi farci soffrire le pene dell'inferno sbavando su questo computer, senza godere di quella meraviglia...Crudele! Un abbraccione, Pat

    RispondiElimina
  32. Wow che bello Imma! molto semplice ma con una crema golosa e morbida!
    baci baci

    RispondiElimina
  33. deliziosaaaa...complimentiiii

    RispondiElimina
  34. Questa mi sa che il segno lo lascia indelebile... che spettacolo Imma, è perfetta in ogni occasione!!! Bacioni

    RispondiElimina
  35. cara Imma questo dolce è veramente strepitoso!!!mi piace da matti e la presnetazoone è perfettA

    RispondiElimina
  36. Bellissime foto!! Che tentazione questi buccunotti :-) Anche io l'ho fatti da poco e sono spariti in un attimo! ciaoooo e mi farebbe piacere una tua visita su happymamakitchen :-)

    RispondiElimina
  37. anche io ho questa ricetta presa chissa dove,ma non avevo idea che si chiamasse cosi' ne' tantomeno che fosse un dolce tipico!
    grazie Imma!!!

    RispondiElimina
  38. dev'essere buonissimo :) complimenti per il blog,davvero bello!

    RispondiElimina
  39. Infatti, anch'io li conoscevo come piccoli pasticcini. Fatti così sono molto in vitanti.
    BAcioni.

    RispondiElimina
  40. Ma tu pensa che ti sei inventata, il bocconotto gigante :-)
    Bravissima come sempre, Imma!

    RispondiElimina
  41. un ripieno delicatissimo!!bellissima anche l'alzatina,perfetta!!!
    un bacione tesoro

    RispondiElimina
  42. Ciao Imma io lo mangio spesso questo dolce (a Taranto lo chiamiamo bocconotto)... è buonissimo...anche con il ripieno di Nutella...

    RispondiElimina
  43. Ma Imma carissima,qui ci hai davvero messo un tocco magico per tagliare delle fette di pasta frolla cosi perfette che si reggono e poi con una crema dentro.Credo che provero' prima a farle in monoporzione perché avrei paura di tagliare fette tutte sparpagliate.Ma quanto sei brava!

    Bacioni!!! :)

    RispondiElimina
  44. Imma, qui mi trafiggi il cuore...frolla, crema e amarene...copio subito, mi sa che già entro sera è nel forno!

    RispondiElimina
  45. possiamo rubarne una fettina per merenda?!... ha un aspetto cosi deliziosamente delicato...

    RispondiElimina
  46. Una fetta è sicura per me con quel bon bon di ripieno forse anche due... tre!!! deve essere buonissimo questo dolce!!

    RispondiElimina
  47. Tonia per tagliare fette perfette metti al torat un po in frigo cosi che la crema si compatti e poi la tagli...bacioniiiii tesoro!!!

    RispondiElimina
  48. Sto sbavando, la frolla con quella bella crema che fuoriesce è una goduria... ed è anche bellissima. Bravissima come sempre Imma

    RispondiElimina
  49. L'aspetto è molto invitante, chissà che buona. Da provare.

    RispondiElimina
  50. Splendidamente golosa Imma, da svenire!!!!!!

    RispondiElimina
  51. Non conosco questa ricetta ma mi sembra molto delicata.

    RispondiElimina
  52. Che goduria, queste torte ripiene sono la fine per la mia linea!xD

    RispondiElimina
  53. è proprio un bel pasticcio , complimenti :-)

    RispondiElimina
  54. Alla vista della cremina e di quella frolla così bella e delicata sto sbavando... perdonami, è che sono a dieta da 2 giorni e già soffro perché non posso impastare uova farina e zucchero... ma quando ce vo' ce vo'!

    RispondiElimina
  55. Imma sei sempre fantastica, noto inoltre che le tue foto e la tua cucina si impreziosiscono sempre di più di piatti, posate, servizi da portata di grande pregio... questione di buon gusto anche questa! Sei fantastica mia cara!! Bacioni grandissimi e... che meraviglia il tuo bocconotto/pasticciotto! Deborah

    RispondiElimina
  56. Ma sai che non li conoscevo proprio questi dolci! Ma cosa mi sono persa :-( grazie per avermeli fatti scoprire
    Camy

    RispondiElimina
  57. lo adorooooooooooo!! il mio dolce preferito della mia amata terra... bravissimaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  58. Che buono il pasticciotto Imma, io li mangio spesso in versione individuale, non li ho mai visti fatti a torta!! secondo me dev'essere ancora più buona perchè più ricca di ripieno ;-) un bacione.

    RispondiElimina
  59. una distesa dolce di zucchero a velo che nasconde una crema buonissima!! che pasticciotto splendidamente riuscito! un abbraccio

    RispondiElimina
  60. Una meraviglia questo tua proposta!! Altro che 'pasticciotto'... è una torta stupenda e molto stuzzicante!

    RispondiElimina
  61. E' bellissima Imma e si intuisce la sofficità, foto romantica! brava baci e buona giornata.

    RispondiElimina
  62. Eccomi, ci sono anche io per apprezzare questo dolce, che mi ha incuriosito già dal nome, e che ho voluto approfondire con mia mamma (pugliese doc). La mia curiosità non è stata vana perchè sarà un dolce mooooolto buono, quanto mi piace la frolla e le amarene! Imma.. ma invitare, mai?? :)
    Un bacione tesoro

    RispondiElimina
  63. Golosaaaaaa!! Imma, è davvero deliziosa e bella a vedersi!
    Franci

    RispondiElimina
  64. si si...anche a Napoli si chiama "Pasticciotto"!!

    aggiungo subito alle mie preferite!!

    ciao
    :-)

    RispondiElimina
  65. Ottimo il pasticciotto Leccese! Ma la tua torta mi ricorda assolutamente quella che mi preparava la mia nonna...che delizia! Bravissima Imma :-)
    A presto

    RispondiElimina
  66. Quando mi voglio rifare gli occchi, sò dove devo andare... anche questa volta mi hai completamente soddisfatto ;-)

    RispondiElimina
  67. visto che i pasticciotti o bocconotti mi piacciono moltissimo, posso dire con certezza lo stesso di questa torta.

    ;-)

    RispondiElimina
  68. Ciao, sono Martina e passo a trovarti per lasciarti il link della nuovissimaHome page dei blog di Giallo Zafferano la nostra è una nuova piattaforma blog gestita interamente in territorio italiano da due realtà di spicco nel mondo del food e della gestione blog, ovvero Giallo Zafferano ed Altervista. Dalla nostra home page si possono tenere d'occhio tutti i post dei blog che hanno scelto la nostra piattaforma. Passa a trovarci e se ti piace mettici tra i tuoi preferiti ;)

    RispondiElimina
  69. Non conoscevo questo dolce tipico, interessante! Brava. :)

    RispondiElimina
  70. Non conoscevo questo dolce tipico, interessante! Brava. :)

    RispondiElimina
  71. Sempre dolci stupendi trovo in questo blog!!Complimenti!! Questo poi lo mangerei mooolto volientieri adesso che ho finito di pranzare!!

    RispondiElimina
  72. ogni volta che metto gli occhi in questo blog mi innamoro di qualche ricetta!!!!
    Ti ricordo il mio contest:
    http://bouquetdifantasia.blogspot.com/2011/06/cena-lume-di-lampadina-il-mio-primo.html
    un Sorriso...

    RispondiElimina
  73. Imma, il tuo risultato è fantastico, ma Bocconotto e Pasticciotto leccese in Puglia non son proprio la stessa cosa, anche se di entrambi si usa farne una versione Torta. Certo sono simili per ingredienti, ma diversi sia per forma che per consistenza, Ha detto bene Lucia, serve un po' di ammoniaca e lo strutto..col burro il risultato èdecisamene diverso, per sapore e consistenza. In ogni caso la tua torta ha un aspetto splendido e golosissimo!!!!!!

    RispondiElimina
  74. Come sempre ci fai venire l'acquolina, non lo conoscevo questo dolce, quanto devo imparare!!!
    P.S. ho citato questo tuo post in un mio blog nuovo nuovo dove presento i miei preferiti. Se ti va di farci un giro : http://ilblogdeiblogs.wordpress.com.
    Spero non ti dispiaccia che io l'abbia pubblicato, in caso contrario ti prego di farmelo sapere.
    Baci Sara

    RispondiElimina
  75. ciao Imma, questa è una vera delizia, la faccio spesso pure io e anche se non amo mangiare i dolci devo dire che questa è una delizia!
    baci e complimenti è bellissima!!!

    RispondiElimina
  76. anche io anni fa mi cimentai nel bocconotto! grazie per averlo..rispolverato! stavolta pero' prover' la tua ricetta.. buona domenica Imma..
    Anna Maria

    RispondiElimina
  77. Wow!!! l'ho provata una volta... da pasticceria... me ne innamorai! che dire... la tua è perfetta... i tuoi dolci di mangiano prima con gli occhi!!! e sto sbavando!!!
    baci tesoruccio!

    RispondiElimina
  78. WOW!
    Super, super, super goduria.
    Mi ci vorrebbe proprio questa mattina!
    Baci
    Carla

    RispondiElimina
  79. Volevo solo dire che in Abruzzo il ripieno è particolare perchè é fatto con la "scrucchiata" marmellata d'uva fatta in casa con aggiunta di mandorle tostate e tritate, un po' di caffé qualche cucchiaio di cacao amaro, un po' di mostocotto tutto dentro dei pasticcini a forma di maffin su base di frolla fatta con zucchero, uova, latte, farina un po' di lievito e al posto del burro va l'olio di oliva.
    Ciao Debora

    RispondiElimina
  80. I pasticciotti non sono la stessa cosa del bocconotto! Non so come ti è venuto in mente di scriverlo. Fidati io sono pugliese della provincia di Lecce dove fanno il più famoso e buono pasticci otto del mondo, e vivo in Abruzzo dove il dolce tipico è il bocconotto. Sono due cose diverse!

    RispondiElimina

Benvenute nel mio mondo fatto di zucchero a velo e tanta dolcezza ma con un pizzico di salato che non gusta mai!!!