venerdì 13 ottobre 2017

Pasticcini di mandorle più gusti

 
 Toc toc, care amiche... sorpresa:-)))! 
Come sapete sono ancora 
qui immobilizzata ma finalmente ho tolto i
 punti quindi una cosa è fatta! 
Mi resta ancora da tenere il tutore 
per una quindicina 
di giorni e poi inizia la
 fase fisioterapia che nemmeno 
voglio pensarci ma diciamo
 che il peggio è quasi passato!
Purtroppo la cucina è ancora off-limits e
 non sapete quanto mi manchi
preparare i miei amati dolci
e condividerli con voi😢ma
per fortuna ho nel mio archivio qualche ricetta 
che non vi ho ancora mostrato quindi do fondo
alle ultime rimaste
e vi propongo uno dei
 dolcetti /biscotto che amo di più preparare ovvero
 i pasticcini alle mandorle!
Questi biscotti hanno pochi ingredienti e la
 particolarità di questi pasticcini è, oltre 
all’intenso profumo e sapore di mandorle, 
il fatto di essere leggermente croccanti 
fuori e morbidi e umidi all’interno.
Possono essere decorati in vario modo, 
con una mandorle a scaglia oppure intere, 
con dei pinoli, con i pistacchi, con dello 
zucchero a velo oppure in granella e una spolverata 
di cacao oppure semplicemente con delle
 ciliegie candite! Io vi propongo una 
carrellata un idea di decoro infatti oltre alla classica
 decorazione con la ciliegia candita, ho decorato 
alcuni con cacao e granella di zucchero, 
altri con scaglie di mandorle e altri con la 
 confettura all'albicocca, insomma a voi la scelta e...a presto!
Pasticcini di mandorle più gusti
150g farina di mandorle
100g zucchero
2 albumi
2-3 gocce mandorle amare (facoltativo)
Decorazione
Ciliegie candite q.b.
Zucchero in granella q.b.
Cacao q.b.
Mandorle a scaglie q.b.
Confettura di albicocca q.b.
Zucchero a velo q.b.
-----------------------------------------------
I piattini rossi sono di Pavonidea linea Sweetable

Mescolate la farina di mandorle insieme allo zucchero 
e togliete eventuali grumi dalla farina di mandorle*.
.In una ciotola a parte separate gli albumi dai tuorli,
 rompete gli albumi con una forchetta, aggiungetevi 2-3
 gocce di mandorla amara e versateli nella farina.
Mescolate il tutto fino ad ottenere un composto unico, 
morbido e appiccicoso.Versate il composto in una 
sacca da pasticciere con la bocchetta a stella grande .
Preparate una teglia, con della carta forno.
Realizzate i pasticcini facendo un primo giro di base 
e concludendo al secondo giro.Una volta terminato, 
decorate i biscotti a vostro piacimento e mettete
 la teglia in frigo per almeno 2/3 ore.
Accendete il forno a 200 C e quando avrà raggiunto 
la temperatura desiderata prendete i pasticcini, 
cospargeteli di zucchero a velo e infornateli 
per 10-15 minuti circa nel ripiano medio del forno.
Sfornateli e lasciate raffreddare.
* La farina di mandorle viene venduta nei negozi
 specializzati in prodotti dolciari. 
Nel caso in cui non riusciste a trovarla potete frullare 
finemente delle mandorle pelate aggiungendo un pochino.

sabato 30 settembre 2017

Queen panna cotta con amaretto e ribes bianco e il mio incidente!

 
 Care amiche, eccomi qui dopo tanto tempo!
 Sono stata lontana dal blog non per mia 
volontà ma ahimè per colpa di una caduta
 stupidissima che mi ha procurato una 
brutta frattura scomposta al piede
 (entrambi i malleoli frantumati 
con risentimento a tibia e perone). 
Ho subito un intervento e adesso 
sono a casa immobilizzata con un tutore alla
 gamba ..insomma un disastro!!!
Purtroppo ci vorranno almeno un paio di mesi
 buoni (almeno spero) per rimettermi in sesto
 quindi anche la cucina é al momento 
off limite e credetemi, la cosa che mi pesa di
più è dipendere 
da mio marito e dai parenti per tutto
e  per una persona dinamica e 
esuberante come me è un disastro ma passerà 
anche questo, io tengo duro anche
 perché ho pianto tutte le lacrime 
che avevo e ora è arrivato il momento di tirarmi su !!
 
Ho notato, per fortuna, che ho in archivio un po di ricette 
quindi appena possibile mi farò viva con qualche
 ideuzza golosa come questa che vi mostro 
oggi una strepitosa 
panna cotta agli amaretti. 
La panna cotta è un dolce al cucchiaio tra i più 
conosciuto al mondo, con il suo gusto delicato 
e per la semplicità di preparazione. 
E' un dessert di origine piemontese risalente 
agli inizi del Novecento, 
semplice, gustoso, 
che si presta bene ad ogni stagione grazie 
alla infinita varietà di accompagnamenti. 
Lo so, è un dolce un po vintage ma io l'adoro e
quando devo preparare un dolce
 in pochi minuti con la panna cotta faccio subito
e piace a tutti anche perchè si
 presta a mille combinazioni di gusto come
 quella che vi presento oggi che profuma di 
amaretti e che vi delizierà! 
-------------------------------------------
 Per la preparazione di questo dolce mi sono avvalsa 
di uno stampo meraviglioso della Pavonidea,
 e il titolo della ricetta prende spunto proprio 
dal nome dello stampo ovvero "Queen"
 in silicone che ha reso questa questa panna 
cotta davvero elegante che io ho portato in tavola
 adagiandola su di un'alzatina
 sempre di Pavoni della linea Sweettable
dal colore Ecrù ...l'adoro!
------------------------------------------
Colgo l'occasione di questo post per ringraziare tutte 
le amiche preoccupate che mi hanno cercato via mail
 e instagram...siete eccezionali, uniche e speciali e vi voglio bene!

Queen panna cotta con amaretto e ribes bianco
 500 ml di panna
 100 g di zucchero
 50 ml di latte
 5 g di colla di pesce
 1/2 tazzina di liquore all'amaretto
100 g di amaretti
Ribes bianchi q.b.
---------------------------
Mettete a bagno i fogli di colla di
 pesce in acqua fredda.
Versate il latte in un pentolino,
 scaldate a calore molto basso e non fate bollire.
Ritirate dal fuoco e immergetevi
 i fogli di gelatina sgocciolati e strizzati.In una
 casseruola versate la panna, aggiungete 
lo zucchero e il liquore, ponete sul fuoco e, a
 fiamma bassa, sempre mescolando,
 portate a bollore. 
Ritirate immediatamente e versatevi 
il latte dove avete sciolto la colla di pesce, 
mescolate per amalgamare gli ingredienti. 
Prendete lo stampo in silicone
(oppure anche degli stampini monoporzione) 
e versate il composto quindi ponete in
 frigo per 4/5 ore oppure 2 ore in feezer.
 Prima di servire, sbriciolate ancora degli
 amaretti sulla torta e servite con amaretti interi e ribes bianchi.

domenica 10 settembre 2017

Cheesecake fredda con topping ai mirtilli

Eccomi di nuovo qui care amiche! Sono stata assente in questi 
giorni perchè abbiamo fatto un'altra settimana al volo di vacanze ad
 Agropoli ma da domani la vita ritornerà a prendere i soliti 
ritmi e finalmente iniziano le mie vere vacanze per me perchè per quanto ami i miei figli,
 dopo 3 mesi di vacanza dalla scuola
(mettici anche il cane)
é ora di rimetterci in carreggiata e
 tornare al solito tran tran:-)))) anche per avere
più tempo per preparare 
dei golosi dolci come questa meravigliosa 
cheesecake fredda con topping ai mirtilli!

E' davvero una golosotà unica, ricca ed invitante 
e il topping ai mirtilli regala un colore e un sapore unico
 e poi si preparara in poco tempo e farà felici tutti in
 famiglia . Non bisogna accendere il forno
 perché è senza cottura, si prepara facilmente e regala dolcezza e freschezza...provatela mi raccomando!
Cheesecake con topping ai mirtilli
Per la base

130 g due biscotti
60 g di burro
Per il topping ai mirtilli
125 g di mirtilli
100 ml di acqua
60 g di zucchero
2 fogli di gelatina
Per la crema
100 ml di panna
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
250 g di mascarpone
250 g di philadelphia
2 fogli di gelatina più 25 ml di panna

Per la base di biscotto
Tritate al mixer i biscotti, quindi trasferite la "farina" 
ottenuta in una scodella e versatevi  il burro fuso.
Mescolate fino ad ottenere un 
composto simile a sabbia umida, 
quindi versate il tutto nella tortiera e con il dorso di
 un cucchiaio premete per distribuire in modo
 omogeneo su tutto il fondo.
 del cucchiaio. Premete con cura anche lungo 
tutta la circonferenza della base, 
quindi trasferite lo stampo in frigo.
Per la copertura ai mirtilli
Versate in un pentolino i mirtilli freschi. 
Aggiungete l'acqua e lo zucchero. 
In breve i mirtilli formeranno
 uno sciroppo color rubino.
 Fatelo cuocere per qualche minuto
 e toglietelo dal fuoco. Strizzate uno dei 
due fogli di gelatina e fatelo
 sciogliere nello sciroppo mescolando con cura.
Per la crema al formaggio
Montate la panna fresca e lasciatela in frigorifero.
Montate i formaggi con le fruste
 elettriche per alcuni 
minuti, quindi unite la panna montata e
 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia 
mescolando con un cucchiaio
 dal basso verso l'alto.
Scaldate  25 ml di panna e
 fatevi sciogliere con cura i due
 fogli di gelatina. 
Versate sulla crema al formaggio e
 mescolate nuovamente dal basso
 verso l'alto fino ad essere sicuri di aver
 distribuito la panna liquida 
con la gelatina omogeneamente.
Versate la crema sulla base di biscotto
e mettete in frigo; dopo una ventina di
 minuti versatela sulla crema i mirtilli e
 fate raffreddare il tutto nello stampo
 per 3 ore prima di sformare la cheescake.