martedì 14 gennaio 2020

Focaccia con farina di farro, pomodorini ciliegino pachino e olive nere piccanti


Amo le focacce sono una mia grande passione e poi risolvono la cena in poche mosse 
soprattutto utilizzando la macchina del pane per l'impasto e la lievitazione!!!
Quella che vi preseno oggi è un mia rivisitazione della classica focaccia pugliese
 ma per realizzarla ho usato la farina di farro che dona un sapore molto particolare 
all'insieme cosi come i favolosi pomodorini di pachino e le olive nere belle piccantine 
che danno sapore e gusto!!
Focaccia con farina di farro, pomodorini ciliegino pachino IGP e olive nere piccanti 
200 g di farina di farro 
200 g di farina per pizza 
100 g di farina 00 
1/2 bustina di lievito disidratato 
(pari a 10 g di lievito di birra fresco)
 2 cucchiaia di olio extravergine di oliva
 9 g di sale 
1 cucchiaino di zucchero 
350 ml di acqua 
 
 Per farcire
300 g di pomodori
100 g di olive nere piccanti Leccino d'Abruzzo
Sale q.b.
2 cucchiaia di olio extravergine d'oliva
 Ho versato tutti gli ingredienti nella macchina del pane con la sola
funzione di impasto e lievitazione(2 ore circa di lievitazione all’interno del
cestello della macchina del pane).
 Ovviamente potete preparare l’impasto anche manualmente mettendo in una terrina la
 farina con metà dell’acqua più il lievito sbriciolato. Amalgamate il composto e quando 
inizia a prendere corpo unite la restante acqua, il sale  e l’olio quindi impastare bene,
 formate una palla e trasferitela in un contenitore leggermente unto. 
Coprite con un canovaccio e lasciate lievitare al caldo 2 ore. 
Trascorso il tempo di riposo, stendete la focaccia un uno placca ben oleato
 facendo attenzione a non sgonfiare le bolle d'aria che si formeranno.
 Lavate i pomodorini e tagliateli a metà e distribuiteli sull'impasto 
affondandoli all'interno dell'impasto. Unite anche le olive nere sempre 
ben distribuite e versate un paio di cucchiaia di olio su tutto l'impasto.
 Infornate a 220 gradi per 25/30 minuti.



domenica 12 gennaio 2020

Meringata d'inverno con nocciole, mandorle e crema pasticcera

 
 E' un periodo che non faccio altro che proporre meringhe...
piccole, grandi, pavlove, classiche, al cioccolato,
 insomma anche oggi per restare in tema vi presento una 
nuova variante ovvero una meringata che profuma di autunno 
che trovo perfetta anche per le prossime festività natalizie!!!
Ho pensato dare un tocco diverso
 alla classica meringata profumandola e ingolosendola con nocciole e
 mandorle e ovviamente come mio solito ho aumentare
 la sua bontà unendo anche la crema pasticcera 
che nella meringata classica non c'è!
 
Per completa in bellezza, ho servito il dolce con un ottimo bicchiere 
rosso frizzante dolce dal gusto fruttato, fresco e brioso, 
gradevolmente armonico.

Meringata d'inverno con nocciole, mandorle e crema pasticcera
Per le meringa

70 g di nocciole macinate fini
70 g di mandorle macinate fini
140 g di zucchero semolato
70 g di albume d’uovo
Montate gli albumi con la planetaria
 insieme a metà dello zucchero fino a renderli ben sodi.
 A questo punto fermate la macchina e con una spatola 
unite l'altra metà
 dello zucchero insieme alle mandorle
 e alle  nocciole miscelando lentamente il composto 
con gli albumi con 
movimenti dal basso verso l'alto cosi da non 
smontare le meringhe.
 Versate la meringa su di una placca rivestita con carta forno
(potete utilizzare una sac à poche oppore un cucchiaio) 
e cuocete in forno a 110° ventilato per 70 minuti.
Appena pronta lasciate la meringa nel forno spento 
con lo sportello semi aperto. 
Quando è fredda, 
spezzettate la meringa e mettetela da parte.
Da aggiungere
200 g di panna montata
200 g di crema pasticcera
4 g di gelatina
20 ml di latte
Composizione del dolce
Ricoprite uno stampo a cerniera( meglio 18/20 cm) con carta forno, 
sia la base che i lati. Mettete la colla di pesce in acqua fredda e
miscelate insieme la crema pasticcera con le meringhe sbriciolate
(tenetene da parte un pò per la decorazione). 
Sciogliete la colla di pesce nel latte
 caldo strizzandola di 
tutta l'acqua in eccesso e unitela alla crema pasticcera.
Adesso unite la panna sempre mescolando dal basso 
verso l'alto e versate il tutto nello stampo e ponete
 in freezer 4-5 ore. 
Prima di servirla togliete la torta
 dallo stampo e decorate la torta con la meringa
 tenuta da parte e ciuffi di panna montata.

sabato 11 gennaio 2020

Mini quiche alla zucca, spinaci, provola e noci

 
Lo sapete, non solo dolci nel mio blog ma ogni tanto anche un salato ci sta 
più che bene e queste mini quichedi pasta sfoglia
 sono deliziose e delicate e sicuramente
 faranno la felicità di chi ama portare in tavola piccoli bocconcini
 golosi invece di un unica quiche grande.In queste mini quiche il dolce
 della zucca si sposa deliziosamente con il sapore pungente e delizoso 
della provola e gli spinaci vanno a bilanciare il tutto, creando 
un mix di sapori gustosissimo che si esalta con il tocco
di noci sbriciolate a completare il tutto.

 Mini quiche alla zucca, spinaci, provola e noci
1 rotolo di pasta sfoglia
Per la farcia
1 scalogno
400 g di zucca
200 g di spinaci già lessati
1 spicchio d’aglio
100 g di provola
1 uovo
Poco latte
Olio extra vergina d’oliva q.b.
Pane grattugiato q.b.
 Sale q.b.
Noci q.b.
In una padella far soffriggere brevemente lo scalogno tritato, unire la
 zucca tagliata a cubetti, farla saltare qualche minuto poi aggiungervi
 un po’ di acqua bollente (1 bicchiere circa) 
e lasciarla stufare fino a 
che non sia tenera, ma non troppo, visto che continuerà la cottura in forno.
Prima che sia quasi cotta aggiungervi una spolverata di sale.
In un’altra padella far saltare brevemente gli spinaci già lessati
 con uno spicchio d’aglio, qualche minuto finché si insaporiscono un po’.
Una volta pronte le verdure tenerle da parte.
Stendere la pasta sfoglia su una spianatoia infarinata, alta circa mezzo 
cm e ricoprite degli stampini tondi da tartallette oppure per crostatine.
Bucherellare il fondo con una forchetta, spolverate con del pane
 grattugiato e riempire le mini quiche con le verdure, distribuendo
 la zucca, poi gli spinaci e poi la provola a tocchetti molto
 piccoli e le noci sminuzzate.Sbattere l’uovo leggermente 
con un po’ di latte, salare e versarlo sopra il mix di verdure .
Mettere in forno a 190° e far cuocere altri 25 minuti.