giovedì 23 marzo 2017

Torta caprese al limone

 
 La caprese al limone è una variante altrettanto squisita della classica 
caprese al cioccolato. In questa ricetta, il dolce tipico
 dell’isola di Capri, 
da cui prende il nome, mantiene alcuni ingredienti 
base come le mandorle, le uova e il burro, ma viene 
arricchito dalla dolcezza del cioccolato bianco, 
che contrasta  il profumo 
e l’aroma acidulo dei limoni. Io ho provato
diverse volte 
questa ricetta anzi
QUI trovate la ricetta 
pubblicata in passato ma
 oggi invece voglio presentarvi  una soluzione alternativa e
 veloce per preparare questo dolce infatti ho utilizzato
 la base per torta caprese al limone di
 San Martino aggiungendo
 solo uova e burro e devo dire che il il risultato
 non mi dispiace affatto. 
 
Non sono una fautrice 
dei preparati per dolci però quando sono di fretta oppure,
 come in questo caso, mi mancavano le mandorle avere 
in casa dei preparati pronti
 (ovviamente solo un  mix e 
in questo caso di mandorle, farina, cioccolato bianco) 
è una gran bella comodità anche magari per le
 meno esperte in tema di pasticceria e devo dire
 che questa torta  ha un deliziosa dal cuore morbido che 
trattiene ed esalta tutto il gusto del limone, 
del cioccolato e delle mandorle.
Torta caprese al limone (San Martino)
1 confezione di preparato per Torta Caprese (San Martino)
125 g di burro
3 uova

Accendere il forno a 160°C (se forno ventilato) oppure 
a 180°C (se forno elettrico).
Sciogliere il burro. Preparare una tortiera, a cerchio apribile,
 del diametro di 26 cm leggermente imburrata.
Versare il preparato per torta in una terrina, aggiungere 
le uova e il burro precedentemente sciolto.
Mescolare con un cucchiaio di legno sino ad ottenere 
un composto morbido ed omogeneo.
Versare il composto nella tortiera e cuocere per
 20-25 minuti circa (forno ventilato), 
25-30 minuti circa (forno elettrico).
Togliere dal forno, far riposare per 10 minuti,
 levare dalla tortiera e cospargere la torta con zucchero a velo.

mercoledì 22 marzo 2017

Biscotti all'amarena napoletani

 
 E dopo le zeppole di San Giuseppe
oggi vi presento un'altro dolce tipico della mia citta
 ovvero i biscotti all’ amarena  apprezzatissimi 
sia dai da grandi che piccini. 
Si tratta di biscotti di pasta frolla dalla forma 
rettangolare ripieni di pan di spagna o 
altri tipi di torte secche, amarene e cacao.
 In passato i biscotti all’amarena venivano
 preparati con tutti i ritagli degli altri dolci avanzati, 
venivano infatti rimpastati, aromatizzati con l’amarena
 e usati come ripieno per questo dolce. 
Oggi, nella maggior parte delle pasticcerie 
di Napoli vengano realizzati ad hoc
, appositamente, visto il largo consumo quotidiano.
 Sono davvero una leccornia, profumatissimi e 
gustosi sono ideali per fare colazione, merenda,
 o ideali come dessert domenicale.
Biscotti all'amarena
Per la frolla
250g di farina
 100g di zucchero
 100g di burro
1 tuorlo
1 uovo
1 bustina di vanillina
 Ingredienti ripieno
250g di marmellata di amarene
3 cucchiai di cacao in polvere amar
300g di pan di spagna sbriciolato
1 cucchiaio di liquore alchermes
 Per la glassa e decorazione
1 albume
 140g di zucchero a velo
50g di marmellata di amarene

Mettete in una ciotola farina, zucchero, un tuorlo, un uovo ed il
 burro tagliato a tocchetti. Impastate il tutto 
fino a formare un panetto,
 che avvolgerete nella pellicola per alimenti per
 farlo riposare in frigo 30 minuti.Intanto nel mixer 
sbriciolare : pan di spagna, marmellata di amarene,
 cacao e liquore ed impastate fino ad ottenere un
 composto omogeneo.Trascorsa mezz’ora prendete
 la frolla dal frigo e stendetela su un piano infarinato
 aiutandovi, per stenderla, con la carta da forno.
In questo rettangolo di pasta, al centro, mettete il ripieno, 
avvolgetelo e chiudete la pasta formando un salsicciotto.
Tagliate a fette il rotolo, ogni fetta deve risultare dello 
spessore di due dita.Mettete i biscotti su una teglia
 ricoperta di carta forno. 
A parte preparate la glassa, 
mescolando l’albume con lo zucchero a velo. 
Quindi spennellate i biscotti. Per ricavare le striscette
 decorative, userete un pennellino per alimenti bagnato
 nella confettura, o uno stuzzicadente.
Infornate a 180° per 30 minuti. Servire e gustare freddi.

domenica 19 marzo 2017

Zeppole di San Giuseppe e AUGURI A TUTTI I PAPA' DEL MONDO!

 
I dolci napoletano sono un vero vanto per la mia città infatti sarò 
di parte ma credo che i dolci napoletani siano davvero tra i più buoni 
al mondo e tra un babà e una sfogliatella una caprese e gli struffoli
 e la favolosa pastiera è tutto un estasi di profumi e sapori goduriosi!!!
Uno dei dolci che amo di più è sicuramente la zeppola fatta
 con l'impasto della pasta choux e farcita con crema
 pasticcera e amarena e una spolverata di zucchero a velo. 
Questo dolce si prepara tutto l'anno ma in modo particolare
 per la festa del papà e anche se
 la tradizione vuole che siano fritte in olio bollente oggi 
vi presento invece la versione al forno per un dolce 
comunque golosissimo ma più leggero e vi garantisco
 che anche in questa versione sono davvero deliziose! 
Zeppole napoletana al forno
Per la pasta choux
150 g di farina 00
250 g di acqua
50 g di burro
3/ 4 uova
1 pizzico di sale
Per la crema pasticcera
500 ml di latte
150 g di zucchero
4 rossi d'uovo
70 g di maizena
1 g di vaniglia
1/2 scorza di arancia
Per la finitura
1 barattolo di amarene
Zucchero a velo q. b.

 Preparate per prima cosa la crema pasticcera mescolando in una pentola
 uova, zucchero e maizena; aggiungete il latte bollente,
portate tutto in ebollizione per almeno 2 minuti mescolando
 continuamente ed aggiungete per ultime la scorza di arancia
grattata e la vaniglia. Fate raffreddare ricoprendo la crema ottenuta
con la pellicola trasparente in modo che non si formi la pellicina.
⬄⬄⬄⬄⬄⬄⬄⬄⬄⬄⬄⬄
Preparate adesso l’impasto delle zeppole mettendo in un tegame
 l'acqua, il burro e il sale; far arrivare a bollore e versate tutto
 in una volta la farina e cuocete per 2 minuti.
Togliete dal fuoco e fate raffreddare, mettendo l’impasto in un
nuovo recipiente.
Appena l'impasto si è intiepidito, unite un uovo alla volta 
e lavorate bene l'impasto aiutandovi
con una spatola.
 Ponete il composto in una tasca da pasticceria con bocchetta a stella
di circa 1 cm  e spremetelo su una leccarda foderata con
 carta da forno, formando dei cerchi del
 diametro di circa 8 cm
sui quali passerete due volte accavallando la pasta choux .
 Preriscaldate il forno in modalità statica a 190° e cuocete le
zeppole per circa 35 minuti.
Se usate un forno ventilato preriscaldatelo a 170° e cuocete
 le zeppole per 30 minuti. 
⬄⬄⬄⬄⬄⬄⬄⬄⬄⬄⬄⬄⬄
Quandole zeppole sarnno ben dorate e cotte, estraete le
 le zeppole dal forno e lasciatele raffreddare su di una gratella.
Ponete al centro di ogni zeppola un ciuffo
 di crema pasticcera preparata
 in precedenza, quindi guarnite con una amarena sciroppata
e una spolverare di zucchero a velo.