mercoledì 24 aprile 2019

Biscotti al burro di arachidi e gocce di cioccolato


Se non hai mai assaggiato questa ricetta, bisogna ASSOLUTAMENTE 
rimediare! I biscotti al burro di arachidi, o come
 li chiamano negli States “Peanut Butter Cookies”,
 sono un classico made in USA! Dal loro nome avrete capito
 che l’ingrediente protagonista di queste delizie è il burro di 
noccioline e nel mio caso anche delle gocce di cioccolato.
 Sono morbidi, friabili e facilissimi da preparare in più
 sono caratterizzati dal tradizionale 
decoro fatto con una forchetta.
Ho abbinato ai biscotti, per una super colazione, 
una profumatissima tazza di tè deteinato (Thè Infre) 
alla curcuma e zenzero che ho scoperto nella
 Degustabox di Aprile. Ho adorato subito questo tè 
perchè ha un profumo delizioso e un sapore particolare 
e sono certa conquisterà anche voi!
Nota- Se volete anche voi acquistare la vostra Degustabox 
potete acquistarla visitando il sito.
Biscotti al burro di arachidi e gocce di cioccolato
150 g di farina 00
100 g di zucchero di canna
100 g di burro di arachidi
1 uovo
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
50 g di gocce di cioccolato
Un pizzico di sale
Riscalda il forno a 180°C. Mischia la farina, il lievito e
 il sale in una ciotola grande. 
In un’altra ciotola più piccola, 
mischia il burro di arachidi, lo zucchero di canna e 
l’estratto di vaniglia. Aggiungi poi l’uovo e continua 
a sbattere fino ad ottenere un composto omogeneo.
 In ultimo aggiungi le gocce di cioccolato. 
Aggiungi il contenuto della
 ciotola più piccola
 in quella più grande e mescola bene. 
Forma delle palline più o meno della taglia 
di una pallina da ping pong e lasciale su una 
teglia ricoperta con carta da forno.
Con l’aiuto di una forchetta, schiaccia
 le palline due volte, 
prima in un senso e poi nell’altro, formando una 
specie di griglia sulla superficie. Inforna per circa
 10 minuti, fino a che i biscotti sono leggermente dorati.
 Togli la teglia dal forno e lascia indurire biscotti 
 per circa 2 minuti. Mettili su un piatto per 
farli raffreddare più rapidamente.

martedì 16 aprile 2019

Pastiera salata rustica e AUGURI DI BUONA PASQUA

 
La Pasqua è ormai alle porte ma non potevo non passare
 nel mio amato blog e da voi amici per gli auguri di rito.
 Oggi inoltre vi presento una ricetta che non avevo 
mai provato ovvero la pastiera salata di grano. 
Si tratta della versione rustica della pastiera
 napoletana dolce, e prevede anch'essa una base
 di pasta frolla (anzi diciamo 
che è più una brisè),
 e un ripieno di ricotta, grano, 
salumi, uova e formaggi. 
La preparazione è molto simile a quella 
della classica
 pizza rustica napoletana ma si differenzia 
per l'aggiunta del grano precotto. 
Potrete servirla, durante le 
vacanze pasquali, come piatto unico o 
come antipasto, tagliandola a cubetti.
 Ammetto di essere stata un po'scettica all'inizio,
 il grano l'ho sempre associato ai dolci e utilizzarlo
 con un ripieno con salame e provolone un po' 
mi spaventava, 
ma devo ammettere che questa
 pastiera salata
 mi è piaciuta un sacco, 
ricetta più che promossa e che andrà ad arricchire i già c
orposi pasquali che preparo di solito in questo periodo.
 Bene amici non mi resta che lasciarvi la ricetta ed augurare a
 tutti voi e ai vostri cari UNA PASQUA D'AMORE, 
DI SERENITA' E RINASCIATA PER I NOSTRI CUORI. 

Pastiera salata rustica
Per la base
250 g Farina 0
70 g Acqua fredda
100 g Burro
 1 pizzico Sale
Per la farcia
300 g Ricotta
120 g Salame
30 g Parmigiano reggiano
2 Uova
250 g Grano per pastiera
30 g Provola
Sale
Pepe
q.b. Burro
60 g Latte
 Per prima cosa versate il grano in una pentolina insieme al
 latte e la noce di burro, mescolate di continuo e cuocete
 per circa 10 minuti, poi fate raffreddare.
 Nel frattempo preparate la pasta in questo modo; 
mettete in un mixer la farina, insieme al burro,
 aggiungete il sale e l’acqua a filo e frullate. 
Rovesciate il composto su una spianatoia impastate 
brevemente con le mani formando una palla,
 ora copritela e fatela riposare in frigorifero per mezz’ora. 
 Ora sbattete le uova con la frusta condite con sale e pepe,
 dopodiché unite il parmigiano grattugiato, il grano cotto,
 la ricotta, il salame e la provola tagliati a cubetti. 
Riprendete la brisè dal frigorifero e dividetela in 
due una piccola parte tenetela per la decorazione, 
poi con l’aiuto del mattarello tirate la sfoglia, 
dopodiché rivestite uno stampo per crostate da cm 24
 imburrato e infarinato. Versate il composto di ricotta e
 grano nella brisè, poi create le
 losanghe e adagiatele sopra la vostra torta. 
Cuocete la vostra pastiera salata in forno 
già caldo a 180°C per 40-45 minuti,
 trascorso il tempo di cottura fatela
 intiepidire e servite tagliata a fette.

sabato 13 aprile 2019

casatiello dolce con gocce di cioccolato


La Pasqua ormai è vicina ed è tempo almeno qui in campania di
 preparare la pastiera, il casatiello ma anche  il casatiello 
dolce o tortano dolce. E’ una ricetta della tradizione, 
che si tramanda normalmente di famiglia in famiglia, 
ognuna con i propri segreti e procedimenti. 
Rispetto al casatiello salato ha una preparazione 
molto più lunga ed elaborata, una lievitazione 
che può durare giorni, grazie all’utilizzo del “criscito” 
che in dialetto napoletano non è altro che il lievito madre.
 L’impasto veniva impastato a mano e con vigore 
dalle donne di casa, poi veniva messo
nei “ruoti” alti e
 posto al calduccio con le coperte di lana per permettere
al casatiello di lievitare lentamente lontano da spifferi.
La ricetta che invece vi propongo è quella 
da realizzare “senza criscito” 
 e “senza strutto”, con l'aggiunta
delle gocce di cioccolato.
Un casatiello
con lievito di birra che
verrà comunque  con una consistenza morbida
 e profumata e decisamente speciale 
da inzuppare nel latte la mattina di Pasqua per una
colazione davvero paradisiaca.
Casatiello dolce
Ingredienti

per uno stampo di 18 cm alto 10/11
Per la biga
50 grammi di farina 00
40 ml di latte tiepido
12,5 grammi di lievito di birra fresco
oppure 6 grammi secco
Per l’impasto
250 grammi di farina Manitoba
200 grammi di farina 00
4 uova di media grandezza
125 grammi di zucchero semolato
50 ml di latte
70 grammi di burro morbido
liquore Strega ( 2 cucchiai)
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
la buccia grattugiata di mezza arancia
100 g di gocce di cioccolato
Per la Glassa
50 grammi di albume
125 grammi di zucchero a velo
succo di limone
Per decorare
Confettini colorati
Ovetti di cioccolato
Procedimento
Per la biga
In una ciotola sciogliere il lievito di birra nel latte,
unire la farina e mescolare con un cucchiaio,
coprire la biga con la pellicola e farla riposare
fino al raddoppio di volume, ci vorrà circa 1 oretta,
 potete aiutarvi mettendola nel forno spento con la luca accesa.
Per l’impasto
Nella planetaria versare le due farine, lo zucchero,
 la buccia di arancia, la vaniglia il liquore
 e la biga, iniziare a far lavorare la macchina, e poco per
 volta unire anche le uova leggermente
 sbattute, il latte.
Quando le uova saranno ben incorporate unire il burro.
Far lavorare la planetaria per circa 15/20 minuti
fin quando l’impasto sarà incordato e
si staccherà dalle pareti del cestello.
Trasferire l’impasto in una ciotola e farlo lievitare
 fino al raddoppio di volume in forno spento con la luce accesa,
a me ci sono volute 1 ora.
Quando l’impasto sarà ben lievitato
scaravoltate l'impasto su di una spianatoia e allargatelo
leggermente con le mani; inserite le gocce di cioccolato
e ricompattate l'impasto cercando di far
penetrare tutte le gocce nell'impasto.
quindi  trasferirlo in uno stampo a cerniera foderato
con carta forno e lasciarlo lievitare sempre in forno spento,
con la luce accesa fino a quando non arriverà  ad un cm dal bordo.
Cuocere il casatiello in forno statico,
preriscaldato a 170° per circa 45/50 minuti,
per tempi e temperature regolarsi sempre con i propri forni.
Quando sarà cotto lasciarlo raffreddare
benissimo prima di toglierlo dallo stampo.
Per la glassa
In una ciotola mescolare lo zucchero a velo con gli albumi
ed il limone in modo da ottenere un composto fluido e liscio.
Mettere il casatiello su una gratella e ricoprirlo con la glassa,
aggiungere i confettini colorati gli ovetti e
lasciare che la glassa si rapprenda.