martedì 22 agosto 2017

Simifreddo al tiramisù...super sprint!

 
 E  rieccomi  di nuovo qui dopo una lunga assenza...
Care amiche in questi giorni di caldo assurdo stare al PC 
e in cucina mi è stato davvero impossibile! 
Spero di riuscire a tornare pian piano ai vecchi ritmi di
 un paio di ricetta alla settimana nella speranza che
 il gran caldo ci dia finalmente una tregua!!
Per farmi perdonare per questa lunga assenza oggi 
vi propongo uno dei dolci più golosi e amati al
 mondo ovvero il tiramisù presentato 
però in una veste diversa 
dal solito e soprattutto 
sotto forma di semifreddo cosi
 da rinfrescare il palato oltre che deliziarlo!
 Per questa ricetta mi sono avvalsa di un preparato 
per Tiramisù S.Martino un'azienda che stimo tanto per 
la qualità dei suoi prodotti e con questa base chiunque
 potrà realizzare un tiramisù davvero speciale, 
da presentare in tavola anche per le occasioni più importanti.

Questo dolce, molto facile e veloce da realizzare senza cottura, è 
ideale per la merenda dei più piccoli o come dessert di
 fine cena perché viene preparato con un delizioso cappuccino, 
al posto del caffè (nella confezione troverete due buste:
 una per realizzare la crema, un'altra per il cappuccino).
Ovviamente nel blog potete trovare anche la
 ricetta classiche per preparare il tiramisù, 
cliccando magari  QUI e QUI ma questo è 
un modo davvero facile e veloce per
 non sporcare tante cose e soprattutto vi assicuro che è delizioso!!!
 
Simifreddo al tiramisù super sprint
1 confezione di preparato per tiramisù S. Martino
250 ml di panna
200 g di savoiardi
Cacao amaro q.b.
170 ml di acqua calda

Rivestite uno stampo da plumcake con la pellicola 
per alimenti e mettetelo da parte. 
Versate il contenuto della busta grande in
 una terrina aggiungere la panna e montare 
con lo sbattitore elettrico per circa 1 minuto.
 Sciogliere il contenuto della busta di 
cappuccino in 1 bicchiere d’acqua calda quindi
 immergere i savoiardi una alla volta e
 disponeteli in fila nello stampo. 
Versate una parte della crema e continuate
 con un'altra fila di savoiardi e tutta la
 crema restante; coprite la teglia con altra 
pellicola e mettete in freezer per 2 ore circa. 
Servendovi della pellicola rovesciare il tiramisù su
 di un piatto di servizio. Eliminare la pellicola, 
spolverare con il cacao, attendete 10 minuti e servite.

giovedì 17 agosto 2017

Piadelle integrali con peperoni in padella, feta e dressing tzatziki

 
 Questa è stata davvero un estate(ed è ancora) rovente che ha ridotto
 davvero ai minimi termini la mia voglia di cucinare. 
Noi preferiamo da sempre la vacanza in residence anche 
perchè posso avere la massima autonomia anche 
nella preparazione di pranzo e cena
 che onestamente sono state sempre molto
 leggere visto la calura 
e infatti ho preparato  grandi insalatone e piatto
 mai troppo pesanti come le piadine perfette
 per un pranzo leggero o una cena veloce e
 si prestano ad essere farcite con molta fantasia! 
Queste sono state tra le più
 gettonate e gustose infatti sono farcite con peperoni
 saltati in padella e feta, il tutto insaporito con 
salsa tzatziki.
 In queste piadelle i peperoni in padella la fanno 
da padrone e io li adoro pazzamente perchè 
sono uno squisito contorno e sono l'ideale
 anche per farcire pizze e piadine e se avanzano 
si conservano ottimamente per un paio 
di giorni in frigorifero.
 Le piadelle integrali sono della
 Mulino Bianco e le ho trovate insieme al 
dressing tzatziki della Develey 
 assieme a tanti altri gustosissimi prodotti 
anzi andate nella pagina di Degustabox 
per poter ricevere anche
 voi la scatola delle meraviglia ad un prezzo davvero
 vantaggioso con prodotti che molto spesso
non sono ancora stati messi sul mercato.
Piadelle integrali con peperoni in padella, feta e dressing tzatziki
Per 3 piadelle
1 confezione di Piadelle integrali(Degustabox)
1 peperone rosso e uno giallo
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
2 spicchi di aglio
Sale fino q.b.
Prezzemolo q.b.
Salsa dressing tzatziki(Degustabox)
200 g di feta
 
 Lavare bene i peperoni, tagliarli a metà, eliminare i 
picciolo, i semi e i filamenti interni.
Tagliarli a liste di un paio di centimetri di larghezza,
 quindi ricavare dei pezzetti quadrati.
 In una padella mettere l'olio e gli 
spicchi d'aglio sbucciati 
e tagliati a metà. Portarla sul fuoco e
 farli ben dorare, quindi 
aggiungere i peperoni. Saltare i peperoni a fiamma 
vivace per un paio di minuti, quindi abbassare la fiamma,
 unire un pizzico di sale, e il prezzemolo, coprire e 
far cuocere per 15-20 minuti a fiamma medio-bassa, 
girando piuttosto spesso con un cucchiaio di legno. 
Verso fine cottura scoperchiare, togliere l’aglio, 
alzare la fiamma e rosolare qualche minuto
 fintanto che i peperoni non saranno
 bene abbrustoliti. 
Quando i peperoni sono pronti, prendete
 la piadella fatele riscaldare in padella per 
alcuni minuti quindi, spalmate l'interno con la 
salsa tzatziki; unire i peperoni con la
 feta al centro. Arrotolare e mangiare appena pronte.

mercoledì 9 agosto 2017

Sono tornata:-)))).Confettura di coccomero, percoca e pesca

 
 E anche le vacanze sono finite...Vieste come sempre mi
 ha incantata con il suo mare e i suoi paesaggi
(presto vi mostrerò qualche foto). 
Al rientro mi ha accolta una Napoli rovente
 che toglie il fiato e rende tutto più lento e faticoso!!!
La cucina ormai da giorni è campo minato
 ma prima della vacanza avevo realizzato questa
 golosa confettura realizzata con frutta di stagione 
come il cocomero, le pesche e le percoche!!!
 L'abbiamo gustata in vacanze per la colazione e
 devo dire che in famiglia è stata molto apprezzata
 anche dai più piccoli quindi presto mi toccherà
 prepararla nuovamente.  
La percosa, per chi
 non la conoscesse, è una varietà di pesca gialla 
molto compatta e gustosissima ed è
 tradizione a Napoli (ma credo in tutto il sud)
 immergere fette di percoca nel vino rosso
 o bianco e riporlo nel frigo per diverse ore. 
Si consuma bevendo prima il vino e poi
 mangiando le percoche intrise di vino sul fondo
 del bicchiere, una sorta di Sangria nel sud:-). 
Spero che questa confettura vi piaccia e spero 
ancora di ritrovarvi nel mio blog anche se in
 poche e soffocate dal caldo, ma noi teniamo duro!
Confettura di coccomero, percoca e pesca
400 g di cocomero(al netto senza buccia e semi)
100 g di percoche
100 g di pesche
250 g di zucchero
10 g di ConfetTua Fabbri

Affettate il cocomero, eliminate buccia ed i semi e tagliate la polpa a  pezzetti,
 quindi mettetela in una pentola capiente.Unite le pesche e le percoche
 tagliate a tocchetti quindi unite lo zucchero e la confeTua.
Accendete il fuoco e portate a bollore; al bollore cuocete mescolando,
altri 5 minuti.Appena pronta versate nei barattoli sterilizzati e
capovolgeteli cosi da sterilizzare e sigillare il tappo.
Appena freddi girateli e riponeteli in credenza.