lunedì 16 luglio 2018

Finto ragù con funghi porcini secchi

 
 Questa ricetta circolava qualche anno fa nei blog e diventò un 
must per tutte le blogger e devo dire che ancora
adesso che per me rappresenta un sugo jolly
 che spesso utilizzo in famiglia quando,
 ho il frigo vuoto ma ho voglia di un
 buon piatto di pasta!
 E' una ricetta facile e veloce assolutamente ideale 
anche per chi non ha molta dimestichezza in cucina. 
Provate questa ricettae sarà anche il
vostroasso nella manica 
anche in quelle serate in cui 
all'improvviso si autoinvitano amici a 
cena e non sapete proprio come uscirne! 
Nota-Per questa ricetta ho utilizzato
mantiene tutta la freschezza del 
pomodoro appena colto.
 È un prodotto unico perché unisce al succo di pomodoro
 la sua parte polposa, sminuzzata in pezzetti finissimi.
 
Finto ragù con funghi porcini secchi
400 g di polpa di pomodoro Mutti
2 carote
5 cucchiai di olio extravergine d'oliva
20 g di funghi porcini secchi
1 cipolla piccola
1 gambo di sedano
1 cucchiaino di zucchero
Sale e pepe q.b. 
 
 Soffriggi a fuoco basso per 10 minuti la costa di sedano, 
le carote e 1 cipolla tritati con 4-5 cucchiai di olio extravergine. 
Unisci la polpa di pomodoro Mutti e i funghi porcini
 secchi( ammorbiditi  precedentemente
 in acqua calda per 10 minuti)
ben strizzati e tagliati a pezzetti; 
in ultimo aggiungi 1 cucchiaino
di zucchero. Prosegui la cottura a fuoco basso 
con il coperchio, per circa 30 minuti, unendo qualche 
cucchiaio di acqua di ammollo dei funghi filtrata
se dovesse servire.

sabato 14 luglio 2018

Mezzelune di patate ripiene di melanzane con salsa di pomodori confit

gnocchi2 
Oggi vi propongo un piatto perfetto
da preparare per il fine settimana
ovvero delle mezzelune di patate
  ripieni di crema di melanzane
 e salsa di pomodori confit.
Le mezzelune le ho
preparate con il classico impasto
che si realizza con
gli gnocchi ma per velocizzare
i tempi, potete anche
preparare l'impasto per gli
gnocchi fatti con acqua e farina.
Provateli sono divini e farete un figurone !
 gnocchi
Mezzelune di patate ripiene di melanzane con salsa di pomodoro confit
Ingredienti
Per 4 persone
½  kg patate lesse
200 g di farina
50 di fecola di patate
40 g di tuorlo
Per la farcia
½ kg di melanzane
Timo q.b.
Basilico q.b.
60 ml di olio extravergine d’oliva
50 g di parmigiano grattugiato 
sale q.b.
Per la salsa di pomodori confit
500 g di pomodori datterini
Origano q.b.
Sale q.b.
Un pizzico di  zucchero semolato
Origano fresco q.b.
Timo q.b.
Olio extra vergine di oliva  q.b.
Preparazione
Per la farcia degli gnocchi: lavate le melanzane, tagliatele a metà nel senso della lunghezza e con un coltello praticate delle incisioni nella polpa. Salate, irrorate con olio extra vergine d’oliva, profumate con 1 rametto di timo e coprite con un foglio di carta forno bagnato e strizzato. Cuocete le melanzane in forno preriscaldato a 170° per 45 minuti circa. Eliminate la pelle, strizzate la polpa in un telo da cucina e tritate finemente. Condite con olio extra vergine d’oliva, il formaggio grattugiato e il basilico. Correggete di sale e pepe se necessario.
Per la salsa di pomodoro confit: miscelate insieme il sale, lo zucchero, e le foglioline di timo e basilico e origano. Lavate i datterini, divideteli a metà e conditeli con la miscela preparata. Irrorateli di olio extra vergine d’oliva. Disponeteli su di una leccarda protetta con carta forno e cuoceteli a 100° per circa un’ora e mezza..
Per gli gnocchi: lavate le patate e lessatele; una volta cotte passatele allo schiacciapatate e lasciatele intiepidire. Unite la farina, la fecola, i tuorli, il sale ed impastate velocemente. Stendete l’impasto con l’aiuto di un matterello in una sfoglia di ½ cm di spessore, coppate dei dischetti e disponete al centro la farcia di melanzane. Chiudeteli a mezzaluna e sigillate i bordi con i rebbi di una forchetta. Cuocete gli gnocchi in acqua salata, scolateli e conditeli con la salsa di pomodoro confit. Disponeteli in un piatto di servizio, decorate con i pomodorini confit interi e qualche fogliolina di basilico.



venerdì 13 luglio 2018

Bubble drink alla pesca e passion fruit

 
Oggi vi propongo
una bevanda davvero intrigante e 
perfetta per l'estate ovvero il magico cocktail/frappè bubble drink!!
Ma che cos'è? Il bubble drink detto anche Pearl Tea e Boba Tea, è una bevanda
 preparatro con il tè o infuso con latte o frutta, a cui si aggiungono delle palline
gelatinose di tapioca
  (le stesse che avevo utilizzato per il budino di tapioca)
mescolate con uno sciroppo di zucchero.
Questa  bevanda e' stata creata a Taiwan negli anni ’80, 
poi si è diffusa in tutto l’Estremo Oriente e in Germania, fino ad approdare
 in Spagna e inevitabilmente, anche in Italia e poi nel mio blog perchè lo sapete che
 sono curiosa quindi come potevo farmi scappare questa deliziosa novità??
 
 Come vi dicevo la base della nostra bevanda è il tè oppure in infuso profumato
 quindi potete sbizzarrirvi come volete e con la miscela che più vi piace!
Io ho usato l'infuso Twinings pesca e passion fruit  
un piacevole infuso di frutta che unisce in sé l’aroma di pesca e il gusto del frutto
 della passione. All'infuso ho aggiunto in parti uguali il latte che potete sostituire
 anche con quello condensato oppure con la panna e le nostre perle che vanno 
cotte prima da sole e poi immerse in uno sciroppo che potete realizzare
 voi con acqua e zucchero oppure utilizzare sciroppi già pronti,
 io per esempio ho utilizzato lo sciroppo di sambuco... 
Questo è tutto, munitevi di cannuccia e sorseggiate questa divertente 
bevanda estiva  magari fredda e sbizzarritevi negli abbinamenti 
che più vi piacciono!
 
Bubble drink alla pesca e passion fruit
60 g di perle di tapioca 
300 ml di acqua
1 bustina di infuso pesca e passion fruit Twinings
2 cucchiai di sciroppo di sambuco oppure
di sciroppo realizzato con acqua e zucchero.
----------------------------@
Per prima cosa, prendere una scodella e porre le perline di tapioca, quindi ricoprirle di 
acqua e tenerle per almeno una mezz’oretta in ammollo dopodiché, scolarle dall’acqua 
e porle in una pentola con fondo antiaderente e ricoprirle con l'acqua quindi farle bollire
 finché non diventeranno trasparenti . Attenzione, perché sono molto gelatinose, 
quindi è bene mescolarle spesso con una forchetta, per non farle attaccare tra loro.
Appena le perle saranno pronte scolatele dall'acqua ed immergetele nello sciroppo 
di zucchero(questo passaggio serve per non farle attaccare) che preparerete 
facendo bollire per una decina di minuti un paio di tazzine da caffè di acqua e
 un paio di zucchero; nel mio caso io ho omesso questo passaggio perchè ho utilizzato
 lo sciroppo di sambuco.Preparate nel frattempo anche il vostro tè/infuso e procedere al
 completamento della bevanda unendo le perle con un paio di cucchiai di sciroppo
 in un bicchiere alto, quindi unire il tè e il latte nelle preporzioni che preferite. 
Lasciate raffreddare completamente prima di berlo  con una cannuccia.