mercoledì 17 settembre 2014

Cucine dal mondo-Hosomaki sushi

 
 Continuano i miei esperimenti con la cucina asiatica e in particolare oggi vi porto 
in Giappone con gli Hosomaki sushi!!L’hosomaki è un sushi arrotolato, con un
 foglio di alga nori esterna, riso e un solo ingrediente. L’ingrediente centrale può
 essere sia un bastoncino di pesce fresco, tonno o salmone, ma anche verdure come 
cetriolo o avocado. Il sushi Giappone è un cibo quotidiano servito, in tantissime 
varianti, nei numerosi sushi bar, da quelli più eleganti ai banchetti che 
si trovano ai lati della strada. 
Al di fuori del Giappone, specialmente nei paesi occidentali, il sushi è 
divenuto elemento caratterizzante della cucina giapponese. I sushi bar e i ristoranti 
giapponesi si sono diffusi ovunque nel mondo e si sono specializzati soprattutto nel 
 sushi fatto con il pesce crudo, che è il più richiesto e apprezzato anche 
se per questo primo esperimento ho preferito utilizzare per la mia versione
 dei filetti di salmone al naturale(Nostromo)  perchè l'idea del pesce crudo 
è ancora un tabù per me:D!!Per realizzare il sushi bisogna iniziare dal riso adatto
per il sushi e poi man mano comporre i vari pezzi; la preparazione del riso è
 la fase più lunga di tutta la realizzazione per in resto 
ci vogliono davvero pochi minuti e come primo esperimento 
posso ritenermi più che soddisfatta! A noi è piaciuto quindi
al prossimo esperimento!
Hosomaki sushi
Per preparare il riso
300 ml di acqua
250 g di riso per sushi
 50 ml di aceto di riso
 25 g di zucchero
 5 g di sale
 5 g di alghe Nori
Il primo step è quello di eliminare l'amido presente, risciaquando il riso in una
 ciotola grande, Fino a quando l'acqua non diventa limpida quindi lasciate asciugare 
per bene il riso in un colino.Mettete il riso in una pentola, unite l'acqua e l'alga in pentola. 
 Cuocete a fuoco medio per circa 10 minuti. Successivamente passate a fuoco basso per
 circa 12 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate il riso nella pentola per 10 minuti 
senza togliere il coperchio. Durante l'attesa versate l'aceto di riso in un'altra pentola, 
poi lo zucchero ed il sale. Lasciateli sciogliere a fuoco bassissimo. 
Mi raccomando non fate bollire il liquido per non far perdere all'aceto la sua acidità. 
Passati i 10 minuti, aprite la pentola e togliete l'alga. Versate il riso preferibilmente in un 
contenitore di legno basso(oppure in una ciotola di vetro) .Ora versate il condimento 
separando bene il riso. Una volta mescolato prendete un panno e coprite il riso. 
Quando il riso si è raffreddato utilizzatelo per il sushi.
Hosomaki sushi
Per 12 pezzi
200 g di riso cotto
150 g di filetti di salmone al naturale
 (Nostromo)
Wasabi in pasta q.b.
2 fogli di alga Nori
Per accompagnare
Salsa di soia
Per preparare l’hosomaki, per prima cosa tagliate a metà 2 fogli grandi di alga nori 
quindi posizionate il primo sulla stuoietta apposita (se preferite, potete rivestirla 
con pellicola trasparente), poggiando con la parte più liscia e lucida verso il basso . 
Bagnate le mani in una ciotola con dell’acqua, possibilmente acidulata 
con qualche cucchiaio di aceto di riso, e prelevate circa 100 g di riso per sushi. 
Bagnarsi le mani è necessario perchè il riso è molto colloso e così eviterete che
 si appiccichi alle mani. Stendete il riso sulla superficie dell’alga, lasciando un
 paio di centimetri di alga liberi sul bordo superiore . Lo spessore del riso, non 
deve essere troppo alto. Prendete ora una puntina di wasabi  e stendetelo al centro
 sul riso, non molto perché è il wasabi è piccante . Se non gradite il wasabi potete
 omettere questo passaggio.Prendete dei pezzettini di filetto di salmone  e
 posizionateli al centro, tagliando la parte in eccesso o aggiungendone un 
pezzo per coprire tutta la lunghezza del rotolo . Ora prendete il bordo 
inferiore della stuoia e, premendo con le dita l’ingrediente centrale verso l’interno,
 arrotolate il tutto come un involtino. Mantenete una delicata pressione sul rotolo 
affinché resti compatto, fino a quando non vedrete la striscia di alga non coperta di riso; 
fate quindi avanzare un poco l’involtino in modo che la striscia scoperta di
 nori sigilli il tutto: l’umidità del riso fungerà da adesivo. 
A questo punto, modellate il rotolo, premendo uniformemente con le
 mani nel senso della lunghezza . Spingete all’interno i grani di riso sporgenti sui lati. 
Procedete cosi anche per il secondo rotolo.Non resta che tagliare l'hosomaki: mettete 
i rotoli su un tagliere e bagnate la lama del coltello con l’acqua acidulata; tagliateli a
 metà, affiancate i due pezzi ottenuti quindi tagliateli in tre parti uguali.

lunedì 15 settembre 2014

Ciambella allo yogurt con uva nera

 
 Siamo giunti ad un nuovo appuntamento con Tea Time in compagnia 
di Twinings per la rubrica Tè e dolcetti e il dolce che vi presento oggi
 è uno dei miei preferiti, un classico dolce da credenza,
un dolce antico come può essere una ciambella 
arricchita però con uva per restare in tema con la stagione.
Questa torta è morbidissima, profumata e ricca di sapore grazie 
all' uva che regala all'insieme un profumo meraviglioso. 

Ho abbinato al dolce un tè che ricorda il profumo della ciambella 
all'uva ovvero Pure darjeeling tea, un tè nero indiano proveniente 
dai giardini dell'Himalaya, nel Nord Est dell'India che combina 
sapientemente le foglie del raccolto primaverile, il più prezioso 
dell’anno, con quelle del raccolto estivo dal sapore di uva moscata. 
 Gusto pregiato e inconfondibile, da gustare al naturale, 
eventualmente con una punta di zucchero o miele. 
 
Ciambella allo yogurt con uva nera
    100 g di zucchero
    100 g di burro
    2 uova
    150 g di yogurt
    300 g di farina
     1 bustina di lievito
      400 g d'uva nera
1 cucchiaino di cannella
    Un pizzico di vanillina
 
 Lavorate a crema il burro con lo zucchero. Incorporate alla crema anche i tuorli; 
poi spargetevi la farina, in precedenza mescolata al lievito, alla vanillina e alla cannella.
Rimestate il preparato con cura, aggiungendovi ancora lo yogurt e gli albumi battuti 
a neve; poi mescolatevi gli acini d'uva, privati del raspo.Ungete uno stampo circolare. 
Cospargetelo di farina e versatevi il preparato. Mettete la teglia in forno
 preriscaldato a 180° e fate cuocere la torta per 40 minuti..
Con questa ricetta partecipo al contest 

sabato 13 settembre 2014

Cucine dal mondo-Noodles al curry con verdure alla mediterranea

 
 Un piatto oggi dal gusto orientale e dai colori e sapori che ricordano
 il nostro mediterraneo!!Un matrimonio sicuramente ben riuscito per un piatto 
veloce e saporito che mescola in un mix perfetto il curry e il coriandolo con le
 verdure saltate in padella e con l'aggiunta dei noodles che adoro e poi questo
 è un piatto perfetto da servire per un pranzo veloce ma anche 
per una cena con amici magari dal tema orientale, che ne dite?
Noodles al curry con verdure alla mediterranea
Per 2 persone
150 g di noodles
2 carote piccole
2 zucchine
3 pomodorini
100 g di zucca
1 peperone giallo
1 cipollotto
1 cucchiaino di curry
1 cucchiaino raso di coriandolo in polvere
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 cucchiaino di salsa di soia
Tagliate tutte le verdurine a cubetti piccoli e versate il cipollotto in un wok con l'olio.
 Lasciatelo soffirggere dolcemente quindi unite tutte le verdure e unite 
 2 cucchiai di acqua e lasciate stufare 10 minuti. 
Unite adesso il curry, il coriandolo, la salsa di soia e il sale e
 lasciate cuocere ancora a fuoco basso per 5 minuti. 
Cuocete i noodles in acqua bollente 
per 3 minuti quindi scolateli e uniteli alle verdurine. 
Mantecate il tutto e servite.

venerdì 12 settembre 2014

Torta ciocco moka con glassa al caramello e caffè

 
Con l'estate abbiamo portato in tavola di sicuro dolci al cucchiaio fruttosi e
 gelati freschissimi, con l'arrivo quasi dell'autunno è tempo di dolci un pò più 
consistenti che ci avvolgono con il loro sapore coccolandoci in attesa del lungo
 inverno e che ci diano anche la carica giusta e con il dolce di 
oggi vi garantisco che avrete una vera sferzata di energia!!! 
Un mix golosissimo di caffè e cioccolato che vi conquisterà 
al primo morso, se poi volete esagerare versateci un bel cucchiaio
 di glassa al caramello e caffè e sarete in paradiso:D!!!
 Torta ciocco moka con glassa al caramello e caffè
Per la torta
100 g di  cioccolato fondente
40 g di cacao amaro in polvere
150 ml di acqua bollente
2 tazzine di caffè
180 g  di farina 00
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino di lievito in polvere
1/4 cucchiaino di sale
60 di olio di semi di girasole
180 g di zucchero semolato
2 uova
Foderare una teglia quadrata 22x22 con carta da forno e accendere
 il forno a 180 ° C. 
Tritare il cioccolato e metterlo in una ciotola con il cacao in polvere.
Unire le due tazzine di caffè e versarvi sopra l'acqua bollente. 
Mescolare fino a quando il cioccolato si sarà sciolto e la crema sarà liscia.
 Mettere da parte e lasciare raffreddare. Setacciare la farina, il bicarbonato
, il lievito e il sale in una ciotola. In un altra ciotola montate le uova 
con lo zucchero unite l'olio e continuate a montare il composto.
A questo punto unite in modo alternato le farine e il composto di 
cioccolato e caffè.Versare nella teglia preparata e cuocere per 30 minuti.
Per la glassa al caramello e caffè
 140 g zucchero
40 ml di caffè espresso molto forte
In un pentolino antiaderente mettete un velo di zucchero su fuoco medio, 
lasciate che si sciolga completamente (senza mescolare) e poi aggiungerne
 un altro cucchiaio. Dopo che anche questo si sarà sciolto potete iniziare a
 mescolare con un cucchiaio di legno. Proseguite così fino a che tutto
lo zucchero sarà esaurito. Dopo che tutto lo zucchero sarà sciolto, 
spegnere il fuoco ed unite il caffè bollente facendo attenzione a non ustionarvi.
Verstae la glassa sulla torta tagliata a trancetti ancora tiepida

mercoledì 10 settembre 2014

Light con gusto-Pomodori farciti alla parmigiana

 
 Oggi vi presento una di quelle ricette che nascono cosi aprendo il frigo ed 
utilizzando quello che c'è al momento!!Ieri avevo voglia  di un pranzo veloce e
 fresco che mi ricordasse ancora l'estate quindi, ho preso dal  frigo le melanzane
 grigliate avanzate il giorno prima, dei pomodori ramati belli grossi e
 della mozzarella, e voilà l'idea, ho farcisco i pomodori con le melanzane
 e mozzarella creando una parmigiana destrutturata e saporita...
vi piace l'idea?Trovo questo piatto  perfetto da servire per una 
cena fra amici e poi è anche un piatto light quindi
 adatto per chi, come me, in vacanza non si è fatta mancare proprio niente!!!
 Pomodori farciti alla parmigiana
Per 2 persone
4 pomodori grandi
2 melanzane
200 g di provola o mozzarella
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva Dante
2 cucchiai di parmigiano
Sale e pepe q.b.
Basilico q.b.
Lavate le melanzane quindi tagliatele a fette e grigliatele su di una bistecchiera . 
Lavate e asciugate i pomodori, poi tagliate loro le calotte e tenetele da parte. 
Tagliate il perimetro interno del pomodoro con un coltellino e poi s
ervendovi di un cucchiaio, scavate ed eliminate tutto il contenuto dei pomodori . 
Salate l’interno dei pomodori e metteteli a sgocciolare su di una gratella con la
 parte scavata verso il basso per 10 minuti. 
A questo punto sistemate i pomodori in una pirofila e
 farciteli con le fette di melanzane e mozzarella creando 
un paio di strati. Spolverate i pomodori con parmigiano,
unite l'olio, il sale e il
  pepe ed infornate per 10 minuti a 180 gradi.