martedì 1 settembre 2015

Trifle di mousse allo yogurt e rum con amarene e meringa flambè ...e cronaca di un disastro!

 
 Come vi dicevo nell'altro post, il mese di agosto è stati funestato da una sfiga 
cosmica che non ha risparmiato nemmeno la cucina facendomi
 realizzare dei veri DISASTRI:-)!!!
Sono anni che preparo il babà ormai quasi ad occhi chiusi direi
 ma qualche giorno  fa è successo l'imprevedibile...l'impasto non è lievitato...
panico...dopo due ore era ancora li appena gonfio!!!
Non capivo cosa fosse successo, la ricetta è collaudatissima sono anni 
che preparo il babà allo stesso modo quindi cosa era andato storto?
Mentre mentalmente ripassavo i passaggi in cerca dell'errore 
 ho visto sul  tavolo la bustina di lievito utilizzata e non era quella
di lievito di birra liofilizzato ma
un normale lievito alla vanigliato...un disastro!

Che fare a quel punto?Buttare tutto Assolutamente no, io odio buttare
 via il cibo; ho pensato di infornare comunque la torta e vedere cosa ne
 venisse fuori!! Devo dire che la torta è venuta bene, molto soffice e
 profumata ma...ecco in agguato il secondo disastro...
la torta non voleva saperne di uscire dallo stampo!!! 
Dopo due ore in cui l`impasto era stato “virtualmente a lievitare" 
la base era completamente appiccicata! 

Ovviamente non mi sono arresa, ho staccato con le mani l`impasto,
 l`ho sbriciolato tipo crumble ed ho messo tutto in una 
ciotolina ermetica in attesa dell'idea giusta e il trifle
è stato un illuminazione quindi ecco com'è nato il
dolce che vi presento oggi, ovvero
 un trifle goloso come mousse alllo yogurt,
impreziosito dalle amarene e da una soffice meringa italiana
 flambè! Insomma spesso da un disastro in pasticceria può nascere un idea
strepitosa ed in tutta onestà questo lo è davvero!

P.s. Io vi metto di seguito la ricetta della base nata dal mio "disastro” 
voi potete potete utilizzare la mia se volete provare a rifare il dolce oppure
 utilizzare dei biscotti sbriciolati, plumcake, avanzi di pan di spagna,
  savoiardi..insomma quello che preferite.
Trifle di mousse allo yogurt e rum con amarene e meringa flambè
Per la base
220 g di farina
70 g di burro
100 g di zucchero
3 uova
1 bustina di lievito vanigliato
 Un pizzico di sale
Sbattete insieme burro, zucchero ed un pizzico di sale fino a rendere
 il composto cremoso. Unite le uova una alla volta ed infine la farina 
con il lievito setacciati. Versate in uno stampo da 22/24 cm imburrato 
ed infarinato e mettete in forno a 180º per 25 minuti. Sfornare la torta,
toglietela dallo stampo e appena sarà fredda decidete voi se tagliarla
 a fette oppure sbriciolarla tipo crumble.
Per la mousse allo yogurt
 170 g di yogurt greco
200 ml di panna
70 g di zucchero
Un cucchiaino di rum
Montate la panna e ponetela in frigo. Con il frullino mescolare lo yogurt 
con lo zucchero e il rum; a questo punto unite con una spatola 
la panna con movimenti delicati dal basso verso l`altro.
Per la meringa all` italiana
3 albumi
200 g di zucchero
0,8 dl di acqua
Versate lo zucchero e l’acqua in una piccola casseruola e fate cuocere il tutto
 fino alla temperatura di 120 °C. Nel frattempo, quando lo zucchero 
avrà raggiunto la temperatura di circa 110 °C, iniziate a montare
 gli albumi in uno sbattitore: è importante calcolare bene i tempi,
 poiché zucchero e albumi devono essere pronti nello stesso
 mo-mento. Versate quindi lo zucchero a filo sugli albumi,
 continuando a mescolare a velocità sostenuta.
 Dopo aver incorporato tutto lo zucchero, diminuite la velocità e
 lasciate montare il composto fino a completo raffreddamento.
Inoltre

Un barattolo di amarene
Un bicchierino di rum
Composizione del dolce
Prendete una boule trasparente e  versate metà della base crumble quindi bagnatela 
con il rum; unite la mousse allo yogurt, le amarene e ancora un altro strato 
di crumble bagnato sempre con il rum. Versate la meringa in un sac a poche 
munita di bocchetta a stella e realizzate dei ciuffi. Prendete il canello e
 colorati i ciuffi di meringa. Versate ancora qualcheamarena e ponete 
in frigo fino al momento di servire il trifle.

venerdì 28 agosto 2015

Cucine dal mondo-Riso alla cantonese

 
 Oggi vi presento uan ricetta che io amo molto e che questa estate ho preparo spesso,
 ovvero il riso alla cantonese  una pietanza di origine cinese, molto gradita e
popolare anche in Italia, sia perché molto vicina ai gusti europei e 
sia perché presente nei menu dei numerosi ristoranti cinesi sul nostro 
territorio.Il riso alla cantonese viene spesso abbinato piatti con intingoli
 o come sostituto del pane, assente nella cucina cinese inoltre 
si prepara adoperando del riso a grana lunga (tipo basmati) 
lessato e saltato insieme ad ingredienti come piselli, prosciutto,
 cipolla, uova strapazzate e salsa di soia.
Riso alla cantonese
Ingredienti per 4 persone

250 g di riso basmati
125 g di prosciutto cotto
1 cipolla media
 3 uova
 Sale q.b.
 1 cucchiaio di salsa di soia
250 g di piselli
6 cucchiai di olio di semi di arachide
Per preparare il riso alla cantonese iniziate sciacquando il riso basmati in una bacinella, sotto l'acqua fredda corrente , scolatelo bene, poi cuocetelo in abbondante acqua salata per circa 10 minuti. Nel frattempo cuocete i piselli al vapore (o scottateli in acqua bollente) e spegnete il fuoco quando saranno ancora al dente e di un bel verde brillante. Tritate la cipolla molto finemente (potete servirvi del mixer), poi sbattete le uova in una ciotola con un pizzico di sale e aggiungete metà cipolla tritata.
Strapazzate le uova in un wok con due cucchiai di olio di semi, facendole cuocere molto bene. Una volta pronte trasferitele in un piatto e spezzettatele finemente con una forchetta. Ponete in una pentola due cucchiai di olio e fatevi saltare il prosciutto a cubetti e i piselli con un pizzico di sale per 2 minuti. Quando il riso sarà al dente, scolatelo e mettelo da parte
Infine mettete ad appassire l’altra metà della cipolla assieme a due cucchiai d’olio, poi aggiungete il riso e la salsa di soia . Dopo qualche minuto aggiungete al riso i piselli e le uova; fateli saltare a fiamma bassa per 2 minuti tutti assieme . Amalgamate per bene tutti gli ingredienti e servite immediatamente il riso alla cantonese.

martedì 25 agosto 2015

Nigella's instant chocolate mousse

 
 Questo mese di agosto mi ha vista avvolta da una pigrizia totale, 
da una voglia di non far nulla. La cucina è diventata un peso e 
anche fotografare e pensare a dalle ricette da proporre nel 
blog è un idea sempre più lontana. Inoltre a rendermi ancora più
agitata ed isterica c'è una bella cistite a farmi compagnia,
un molare che da più di una settimana mi sta
facendo impazzire(il dentista è in ferie),
un herpes che non mi abbandona e un ciclo diventato
completamente assente ormai da 3 mesi...
insomma potete capire quanta voglia abbia di
 mettermi ai fornelli.
Per tirarmi su però da questa apatia totale e da questa sfiga cosmica,
non potevo che fiondarmi sul cioccolato 
e chi più di Nigella poteva ispirarmi in questo periodo cosi nero!
 Tutte noi food blogger abbiamo dei guru, dei maestri della cucina/pasticceria 
ai quali ci ispiriamo magari per prendere spunti e
 per stupire i nostri ospiti.
Anch'io ho un mito, la regina del "colesterelo", 
la solo unica e mitica Nigella!!!
Lo so, i suoi detrattori dicono che spesso e volentieri cucina delle vere
 porcheria altri che ogni ricetta sia un contrentrato di calorie,
 io la amo per la sua classe, la sua passione smodata per il cibo,
 il suo fregarsene delle mode 
e il modo sublime di portare i suoi chili in più!!
Quella che vi presento oggi è la sua famosissima 
mousse al cioccolato istantanea che ormai nella mia casa è
 un jolly soprattutto quando abbiamo voglia di 
mousse cioccolattose ma senza stare li a perdere troppo
 tempo per prepararla vi bastano dei marshmallows, 
del buon cioccolato fondente anche al 70% e della panna. 
Se non avete mai provato questa delizia, 
fidatevi, ne resterete stregate!!!
Nigella's instant chocolate mousse
150 gr di marshmallows bianchi
50 gr di burro
250 gr di cioccolato fondente
60 ml di acqua
284 ml di panna
Inoltre
Riccioli di cioccolato q.b.
Cuoricini bianchi e neri al cioccolato
In una pentola antiaderente dal fondo pesante fondiamo i marshmallows 
tagliati a piccoli pezzi, il burro ed il cioccolato tagiato a pezzi o tritato
 grossolanamente, mescolati insieme all'acqua, mescolando di 
tanto in tanto per non far attaccare i marshmallow al tegame,
 fin quando non avremmo ottenuto un composto omogeneo. 
Lasciamo quindi raffreddare il tutto.
 Intanto montiamo la panna e, 
quando il composto a base di ciocolato sarà freddo, 
aggiungiamola delicatamente con movimenti
 dal basso verso l'alto per non smontarla. 
Versiamo in bicchieri o coppotte e facciamo 
riposare qualche ora in frigo  prima di servirle.