sabato 14 novembre 2015

Plumcake nero con carbone vegetale e canditi


Oggi voglio presentarvi un plumcake davvero strepitoso per il gusto 
reso intrigante e goloso dai canditi e dalla presenza nell'impasto
 lavorato per offrire ai consumatori, sempre più attenti 
ed esigenti, una novità assoluta.
 Il carbone vegetale è una sostanza naturale, ottenuta da legno pregiato,
 che conferisce un colore tipicamente scuro ai prodotti ed applicato
 ai prodotti da forno è una novità assoluta. 
La caratteristica lavorazione permette di ottenere una polvere
finissima inodore e insapore, che trasferisce ai prodotti da
 forno un caratteristico colore nero assoluto. 
Gli impasti cui viene aggiunto in minima parte
(si consiglia 10-15 g circa per ogni kg di farina) 
acquistano un colore nero spinto, capace di esaltare la
 cromatici degli altri
 ingredienti come nel caso del mio plumcake dove i
 canditi spiccano in modo particolare! 
Trovo che questo sia un prodotto davvero accattivante e in grado di
 stuzzicare anche i palati più difficili e poi immaginate le varie 
combinazioni possibili come dei croissant neri 
oppure dei panini per hamburger dal colore 
decisamente alternativo ma anche focacce, pizze 
insomma a me si è aperto un mondo e spero
 di aver stuzzicato anche la vostra fantasia!!! 
 
Plumcake nero con carbone vegetale e canditi
240 di farina
5 g di carbone vegetale in polvere Molini Spigadoro
200 di zucchero
2 uova
1 yogurt naturale
100 ml di olio di girasole (Dante)
50 di latte
1 presa di sale
1 bustina di lievito
1 bacca di vaniglia
30 g di albicocche secche
30 g di uvetta
30 g di zenzero candito
Tagliate a tocchetti le albicocche secche e ponetele in una ciotolina 
con l'uvetta e lo zenzero candito; versate 30 ml di rum e 
30 ml di acqua e ponete da parte. 
Battete le uova con lo zucchero per 5 minuti; aggiungete lo yogurt,
 i semi della bacca di vaniglia, il sale,  il latte e la farina 
setacciata con il lievito e il carbone vegetale alternandoli,
  per ultimo l'olio. Strizzate la frutta dal rum e versatela 
in un piattino con un po di farina; togliete l'eccesso di farina e
 unitela al composto( la farina aiuterà la frutta a non cadere tutta in basso) 
e amalgamate bene il composto. 
Rivestite uno stampo da plumcake con carta forno 
bagnata e strizzata quindi versate il composto e cuocete
 in forno statico a 190° per 40/45 minuti.
Glassa
150 g di zucchero a velo
1 cucchiaio di acqua bollente
3 cucchiai di succo di limone
Mescolare lo zucchero, l’acqua ed il succo di limone
 fino a quando la glassa diventa liscia e brillante. 
Spennellare il plumcake con la glassa e lasciare indurire.

19 commenti:

  1. Hayırlı sabahlar, çok beğendim. Çok leziz ve iştah açıcı görünüyor. Ellerinize sağlık.

    Saygılarımla.

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. In effetti si è molto scenografico!!!bacioni

      Elimina
  3. Wow Imma, che splendida visione tesorino, credo che non ci siano parole per descrivere l'emozione che provo... É un incanto, goloso è intrigante! Sei fantastica, grazie per tutte le meraviglie che ci offri, sei unica e dolcissima!
    Dolce giornata e felice weekend!
    Laura<3 <3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Graie a te amica mia sono sempre cosi felice di leggerti...purtroppo il tempo è davvero poco e sono sempre di corsa ahimè!!Un bacione e tvbbbbbbb

      Elimina
  4. ecco Imma, ma mi son sempre chiesta, avendo visto ultimamente in rete tante cose realizzate con questo ingrediente: quali sono le sue proprietà? So che aiuta e sgonfia l'intestino, ma....vorrei capirci di più...funziona anche in dolci & co?
    Certo che mi incuriosisce e parecchio anche!
    Un bacione grande e buon fine settimana amica mia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tesoor per noi che abbiamo qualche problemino con il pancino è davvero ottimo.-)!!comuqnue bisogna dosarlo nella giusta dose senza eccedere ed inserendoli nei dolci è un modo ancora più goloso per utilizzarlo!!Un bacioneeeee e buon weekend anche a te

      Elimina
  5. Molto divertente questo cake, davvero originale e alla moda!!!! un bacione

    RispondiElimina
  6. Talvolta, alle rassegne gastronomiche, ho visto le pagnotte al carbone vegetale, mi incuriosiscono molto, ma non pensavo si potesse utilizzare anche per i dolci. Indubbiamente l'effetto cromatico è sorprendente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si tesoro si può ed è un modo davvero originale per utilizzarlo!!!Un bacione cara e buon weekend

      Elimina
  7. Che bel colore Imma e di questo carbone ultimamente se ne parla bene e male...a me però intriga un sacco! Bell'idea hai avuto, complimenti

    RispondiElimina
  8. Il carbone vegetale.. mmm lo ricordo per proprietà sgonfianti del pancino! Non sapevo esistesse in forma polverosa e che si potesse inserire nei dolci!!!! Una cosa davvero nuova perme.. E poi con quei canditi colorati.. un bacione e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
  9. Certo che lo stacco di colore è stupendo. Avevo visto dei pani in cassetta fatti con il carbone vegetale ma non lo avevo ancora visto utilizzare nei dolci. L'effetto è notevole. Te ne rubo una fetta, e magari anche 2/3 di questi biscottini qui sotto....mamma che belli, stavo quasi per perdermeli.

    RispondiElimina
  10. ma che sciccheria tesoro! Tra il colore di base nero e quei canditi colorati è veramente stupefacente, talmente bello che starebbe bene anche sul tavolo delle feste!
    baci e buon we
    Alice

    RispondiElimina
  11. assolutamente si, l'avevo già visto in giro ma tu effettivamente, con i canditi, hai dato quel tocco girlish che mi ha davvero convinta!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Tesoro buongiorno:* questo carbone l'ho sentito ... ma è la prima volta che lo vedo in un dolce... ma si tratta di un colorante a base vegetale naturale? io di solito i coloranti li uso solo per la pasta di zucchero.. però se si tratta di essenze naturali sarebbe carino dare un tocco di colore alle preparazioni... il contrasto con i canditi brillanti è di grande effetto visivo e come sempre tu sei sempre piena di idee creative :* un abbraccio grande carissima :***

    RispondiElimina
  13. Non lo conoscevo con impasti non lievitati! L'avevo visto e provato con il pane, e avevo visto la mozzarella (cosa, però, che non comprerei mai. La mozzarella nera?!). Mi piace tantissimo questo plumcake, ha dei bei colori e sicuramente è buonissimo

    RispondiElimina

Benvenute nel mio mondo fatto di zucchero a velo e tanta dolcezza ma con un pizzico di salato che non gusta mai!!!