sabato 3 aprile 2010

LA PASTIERA



Ragazze ed ecco la prima sfornata di pastiere!! Me ne aspettano ancora altra :-) e non vi dico il profumo che emanano….si sente proprio tutto il profumo della Pasqua in casa con le pastiere!! Ovviamente come da tradizione queste adesso devono riposare un giorno e domani si potranno assaggiare dove essere cosparse di zucchero a velo.…Allora adesso scappo ho tante cose da finire, senza non vi lasciarmi però ancora i miei piu cari auguri per una serena e felice Pasqua a tutti voi!!!

Pastiera
Per 2 stampi uno da 22 uno da 18

Per la frolla
300 g di farina
120 di burro(o strutto)
120 di zucchero
1 uovo
Un pizzico di sale
Spolverata di buccia di limone

Per la farcia:
250 gr. di grano precotto
300 ml. di latte
un cucchiaio di burro(o strutto)
un cucchiaio di zucchero
1 bustina di vanillina
500 gr. di ricotta
150 gr. di zucchero
3 uova grandi
1 fiala di fior d'arancio e millefiori naturale
1 limoni
Un pizzico di cannella
150 gr. di cedro zucca e altri canditi misti(tagliati a tocchetti piccoli se piace io non li metto)
150 gr. di zucchero a velo

Preparazione:
Preparare la pasta frolla (meglio se il giorno prima) e lasciarla riposare fino al momento dell'uso. Mettere a cuocere, a fuoco lento, il grano con il latte,il burro e il cucchiaio di zucchero. Fare cuocere fino a che il composto non avrà assunto un aspetto cremoso. Lasciare raffreddare completamente. Mettere quindi la ricotta in una ciotola abbastanza capiente e lavorarla con un cucchiaio di legno in modo da renderla ben cremosa. Aggiungere lo zucchero e lavorare ancora. Aggiungere quindi le uova, la scorza grattugiata del limone, l'acqua di millefiori e i canditi tagliuzzati e la cannella. Unire quindi la crema di grano e mescolare ulteriormente. Stendere quindi la pasta frolla portandola ad uno spessore di tre millimetri e foderarvi una teglia bassa, unta e infarinata. Riempire con il ripieno e con la pasta rimanente formare delle strisce e disporle a griglia sul ripieno. Mettere in forno, in posizione piuttosto bassa, a circa 150 gradi per un paio di ore. Una volta cotta, farla raffreddare in forno caldo e aperto e spolverare di zucchero a velo.

P.s. Io le ho cotte con il forno ventilato a 170° per 60 minuti perche andavo di fretta ma questo fa crepare un po la superfice quindi meglio forno statico a 150/160 per un paio d'ore.

45 commenti:

  1. Ed ecco la pastiera di una vera napoletana!! devo prepararla per una festa post Pasqua ma non essendo io napoletana ho bisogno di una ricetta supercollaudata...la tua è perfetta, cade proprio a fagiolo.
    Buona Pasqua anche a te carissima.

    RispondiElimina
  2. Bella e buona pastiera napoletana!!
    Imma t'ho linkato la ricetta di mini cheesecake che ho postato qualche minuti fa.

    RispondiElimina
  3. Ti sono venute una meraviglia! Auguri di Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  4. Sai che la pastiera e', insieme alla cassata siciliana, il dolce preferito di mio marito? E non gliel'ho mai preparata...mi segno la tua ricetta, non potrei andare piu' sul sicuro.
    Un bacione e passa una buona Pasqua!

    RispondiElimina
  5. encore une douceur pour laquelle il m'est impossible de se priver
    bravo à toi
    bonne journée

    RispondiElimina
  6. Ma quante cose fai insieme Imma??
    Bella la pastiera, parlavo proprio di questa ricetta l'altro giorno con una mia collega che è napoletana...quasi quasi un giorno la provo, io l'ho mangiata talmente tanto tempo fa da scordarmi il sapore :)
    Buona Pasqua anche a te e alla tua famiglia :)

    RispondiElimina
  7. deve essere deliziosaaaaaaaaaaaa! buona Pasqua Imma a te e alla tua famiglia! baci

    RispondiElimina
  8. Eccoci col trionfo della napoletanità a Pasqua...evviva la pastiera, regina delle tavole in festa!
    Complimenti come al solito, bacioni e auguri tesoro!

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia, il profumino arriva fino a qui! Prometto che la farò, è troppo super invitante e con la tua ricetta non si può sbagliare. Un bacio grande a tanti auguri di buona Pasqua :**

    RispondiElimina
  10. Mi fai venir voglia di rifarle!! io ho appena finito le mie due!!! un bacione e auguroni di buona Pasqua!

    RispondiElimina
  11. IMMA!!!
    Arrivoooooooooooo
    che aspetto accattivante!!! ^_^

    RispondiElimina
  12. E' la prima volta che ti scrivo un commento anche se seguo il tuo blog
    da un po',volevo fare un piccolo
    appunto. Premettendo che la pastiera è una libera scuola di pensiero (ogni famiglia ha la sua
    versione),fino ad ora ho sempre trovato ricette che per la frolla richiedono l'uso della "sugna"(stru
    to per i non campani)al posto del burro,hai mai provato ad usarla ?

    RispondiElimina
  13. imma sono bellissime!!!!e certo che una napoletana come te non poteva non fare delle pastiere cosi!!!!complimenti per me sei un mito!!!la mia insegnante....buona pasqua a tutta la famiglia un bacione!!!

    RispondiElimina
  14. Ottima ricetta! Si sente il profumo da qui. Tanti cari auguri di Buona Pasqua.

    RispondiElimina
  15. Ciao Imma! Senti ma dato che la pastiera è uno dei nostri dolci preferiti, dato che tu ne hai fatte più di qualcuna e immaginiamo abbi in programma altre sfornate....non è che magari una la mandi anceh fin quassù???
    Ok arriverà dopo Pasqua, ma va bene lo stesso eh!!
    La aspettiamo .... ;)
    un bacione e buona pasqua

    RispondiElimina
  16. Anche io ieri a Napoli (a casa della suocera)ho preparato la pastiera.. purtroppo non ho fatto le foto, ma oggi sono a Roma e in fase "tortano" e la macchinetta non manca :-)

    RispondiElimina
  17. per anonimo(scrivimi il nome la prossima volta, è brutto chiamarti anonimo:-), si so dell'uso dello strutto nella frolla pero a me nn piace si sente troppo preferisco fare una frolla classica...ovviamente invece il casatiello è con lo strutto li nn ci piove nn sarebbe la stessa cosa con il burro!!!ciao

    RispondiElimina
  18. Bravissima Imma! buon lavoro ma domani riposati un pochino!!!
    Buona Pasqua!
    Francesca

    RispondiElimina
  19. Finalmente mi sono ricreduta sulla pastiera, una mia collega infermiera di Napoli ci ha portato oggi al lavoro una pastiera divina!!!!! Ovviamente le ho chiesto la ricetta, lei mi ha consigliato il millefiori, ma a Bologna non si trova! Lo sai perchè mi è piaciuta tanto? Non era troppo dolce e l'aroma aggiunto non era troppo invadente, a differenza delle pastiere che avevo assaggiato in passato, uscite anche dalle pasticcerie, ma decisamente talmente dolci da risultare stucchevoli e con troppo aroma da profumare da detersivo dei piatti!
    Ora mi sono fissata e la voglio rifare anche io, ho anche il cedro, ma niente canditi!
    Un abbraccio e tanti auguri di Buona Pasqua
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  20. si ragazzi infatti io uso poco zucchero rispetto alla versione classica perche la trovo anch'io molto stucchevole con troppo zucchero.Se lo cercate al super credo che il millefiori si possa trovare sotto forma di fiala oppure in bottigline...per i canditi io nn li metto quindi puo andare anche senza, l'imporante è la ricotta deve essere asciutta magari al tenete in frigo dopo averla setacciata tutta la notte e la mattina la utilizzate....ciao abcioni e auguri!!!!!!!!

    RispondiElimina
  21. che bella! mi piacerebbe propio provarla. ma come si fa il grano precotto. qui non lo trovo :(

    RispondiElimina
  22. Sai che non ho mai mangiato la pastiera?? è grave??
    Baci Imma e buona pasqua!
    Vengo spesso a Napoli e Caserta per lavoro, almeno 2 volte all'anno, la prossima volta te lo faccio sapere.

    RispondiElimina
  23. E ti pareva che proprio tu potessi fare una pastiera brutta e cattiva?? Noooooooo.. Bravissima come sempre Imma... Io purtroppo non posso mangiarla.. ma immagino il sapore.. :-)) smack!!! ancora auguroni!!!

    RispondiElimina
  24. che voglia di pastiera!!! sono anni che non la mangio... :(

    RispondiElimina
  25. Bravissima Imma!!
    Buona Pasqua!! :)

    RispondiElimina
  26. Buona la tua pastiera, Imma!!!! Una fetta me la mangerei proprio.....
    Ma quante ne cucini, per un reggimento di soldati??????? :)

    RispondiElimina
  27. Imma delle pastiere perfette!
    Buona Pasqua
    francesca

    RispondiElimina
  28. Imma, ho letto tutto preciso preciso, sto per farla, ma ho dovuto cuocere il grano perché non ne ho trovato qui di cotto, percui ho cotto direttamente il grano con del latte, quasi un litro in modo da farlo divenire cremina e poi ho aggiunto buccia di arancia e burro.
    Ora aspetto che si raffreddi per bene e inforno.
    Mi sei stata di grande aiuto, le tue pastiere sono bellissime.

    Buona Pasqua^^

    RispondiElimina
  29. Che bontà! E' un dolce che adoro, ma che non ho mai provato a fare da sola, le tue sono strepitose ;-9
    Un bacione e tantissimi auguri!

    RispondiElimina
  30. BUONA!!!!!Sono carinissime!!!!Imma i miei AUGURI DI BUONA PASQUA!!!!!AUGURI anche alla tua famiglia!!!Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  31. Ciao carissima i migliori auguri per una serena e felice Pasqua a te e alla tua famiglia!
    Un bacione

    RispondiElimina
  32. E' perfetta la tua pastiera Imma!!! :-D
    Io le ho fatte, ma ogni anno cerco la ricetta giusta e vado ad intuito...quelle di quest'anno non mi hanno molto soddisfatto! :-(
    Volevo chiederti una cosa: la pastiera va fatta asciugare dolcemente oppure la crema deve "bollire" in forno?
    Mi sa sbaglio proprio qua...aiutoooo!!!! :-D
    Ti mando un grossissimo bacione e tantissimi auguroni a te ed alla tua famiglia di una serenissima Pasqua!
    Ago :-D

    RispondiElimina
  33. ciao Ago allora di regola la pastiera va fatta cuocere dolcemente almeno 2 ore a 150/160 gradi pero io dovendone infornare diverse nn posso aspettare tutto questio tempo quindi le metto nel ventilato a 170 per un ora questo pero comporta un po di crepatura in superfice ma il risultato nn cambia...cmq anche per questo si mangia la pastira il giorno dopo per permettere a tutti gli ingredienti di assestarsi infatti la pastiera in frono cresce molto poi una volta fuori tende a scendere...bacioni imma e buona pasqua!!

    RispondiElimina
  34. Tanti auguri cara Imma e un grooso bacio!

    RispondiElimina
  35. Buoneeee le pastiereee, oggi quando la mangio ti penso ImmaCara. CHissà i tuoi bimbi non staranno nella pelle per divorarsele, sono stupende. FelicePasqua, ti mando un abbraccio grandissimo, ti voglio bene davvero di cuore. Chiaretta

    RispondiElimina
  36. tanti cari auguri a te e a tutta la famiglia!!!!!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  37. Tantissimi auguri di Buona Pasqua!!!!

    RispondiElimina
  38. buonissima Imma!!! tanti cari auguri per una felice Pasqua!!!

    RispondiElimina
  39. Ho capito bene? Pastier-E-? Se mai decidessi di fare un giorno la pastiera non posso che seguire la tua ricetta! Tanti auguri di buona PAsqua a te e a tutta la tua bella famiglia, Cat

    RispondiElimina
  40. La Pastiera, che Pasqua sarebbe se non ci fosse sulle nostre tavole vero Imma?
    Questo è uno dei "dolci più buoni del mondo".
    Buona Pasquetta :*

    RispondiElimina
  41. Ciao è un pò che ti seguo, mi sto informando per diventare una brava cuoca in vista della mia prossima convivenza =)
    Se ti va passa anche da me che ho appena creato il mio blog...http://isoladesideri.blogspot.com/

    RispondiElimina
  42. Scusa, ma hai pubblicato la ricetta della pastiera( ed anche del casatiello)in due versioni diverse. Vanno bene entrambe o c'è un errore di copiatura. Non è una critica sei bravissima e super efficiente. Complimenti. Ornella

    RispondiElimina
  43. bravissima Imma.......ma hai mai provato a cuocerti il grano da te??guarda che viene ancor più buona!!!provaci,su Gibon ho messso tutto il processo,un pò lunghetto si,ma ne vale la pena!!il grano crudo si trova sfuso da "Bellofiore,semi"a Via Fasano a Pozzuoli...pensaci!!!!ciao,e io vengo sempre a farti visita!!!è uno dei più bei blog in giro....e anche tu,se ti va,ogni tanto vienia a farci un salutino!!!Sibilla

    RispondiElimina
  44. Ciao Imma, rieccomi su questo post, per dirti che alla fine non ho proprio resistito...
    ti ho spudoratamente copiato questa golosissima ricettina...
    ^_^ guarda un pò qui:
    http://anastasiagrimaldi.blogspot.com/2010/04
    Grazie ancora per i tuoi suggerimenti!
    A presto Any

    RispondiElimina

Benvenute nel mio mondo fatto di zucchero a velo e tanta dolcezza ma con un pizzico di salato che non gusta mai!!!