domenica 5 aprile 2009

La pastiera





La pastiera è uno dei dolci piu rappresentativi di Napoli soprattutto nel periodo pasquale
infatti è un dolce che difficilmente manca sulle tavole dei napoletani a Pasqua.
Simbolo della primavera, ha due ingredienti che la rendono inconfondibile: l'acqua di fiori d'arancio e il grano cotto.
Come in molte ricette classiche anche la pastiera è nata all’interno di un convento delle suore dell'antichissimo convento di San Gregorio Armeno,vere maestre nella complessa manipolazione della pastiera, e nel periodo pasquale ne confezionavano in gran numero per le mense delle dimore patrizie e della ricca borghesia.
Questo è il secondo anno in cui mi cimento nel prepararla e devo dire che è venuta davvero buona…non è difficilissima da fare ma i tempi sono un po lunghi (anche se preparando la frolla e la ricotta con lo zucchero la sera prima,i tempi si accorciano notevolmente)pero da grandissima soddisfazione!!
La pastiera napoletana
(per uno stampo di diametro 30)
350 gr. di grano precotto(lo trovate in barattoli al supermercato,io ho comprato una della Miele)
280 ml. di latte
un cucchiaio di burro
un cucchiaio di zucchero
1 bustina di vanillina
500 gr. di ricotta di pecora
200 gr. di zucchero
5 uova
50 gr. di acqua di fior d'arancio o millefiori naturale
2 limoni
150 gr. di cedro zucca e altri canditi misti(tagliati a tocchetti piccoli se piace io nn li metto)
150 gr. di zucchero a velo
Per la frolla:
500 gr. di farina
3 uova
200 gr. di zucchero
200 gr. di burro
1 limone (la buccia grattugiata)
Preparazione:
preparare la pasta frolla (meglio se il giorno prima) e lasciarla riposare fino al momento dell'uso. Mettere a cuocere, a fuoco lento, il grano con il latte,il burro e il cucchiaio di zucchero. Fare cuocere fino a che il composto non avrà assunto un aspetto cremoso. Lasciare raffreddare completamente.Mettere quindi la ricotta in una ciotola abbastanza capiente e lavorarla con un cucchiaio di legno in modo da renderla ben cremosa. Aggiungere poi i 200 gr di zucchero e lavorare ancora. Aggiungere quindi i cinque tuorli e tre albumi montati a neve ben ferma(oppure 5 uova intere), la scorza grattugiata dei limoni, l'acqua di millefiori e i canditi tagliuzzati. Unire quindi la crema di grano e mescolare ulteriormente. Stendere quindi la pasta frolla portandola ad uno spessore di tre millimetri e foderarvi una teglia bassa, unta e infarinata. Riempire con il ripieno e con la pasta rimanente formare delle strisce e disporle a griglia sul ripieno. Mettere in forno, in posizione piuttosto bassa, a circa 150 gradi per un paio di ore. Una volta cotta, farla raffreddare in forno caldo e aperto e spolverare di zucchero a velo.(oppure a 170 ventilato per 60 minuti)



43 commenti:

  1. Secondo me solo voi siente veramente capaci a farla ad doc!!!
    La tua è strepitosa, si vede dalla fetta tagliata...compatta me morbida!!!
    Bravissima!!!
    Baci e buona serata
    Mariarita

    RispondiElimina
  2. meravigliosissima!!! che bella ti è venuta Imma!!! mia nonna la fa tutti gli anni...troppo buonaaaaaaaa!! bravissima, un bacino!!

    RispondiElimina
  3. bellissima ti è venuta, tra pochi giorni la preparo anche io un bacio

    RispondiElimina
  4. bella!!!! anche io la preparo anzi giovedì la inizio così a pasqua dal babbo la riporto!Ciao

    RispondiElimina
  5. ciao Imma, la pastiera è un dolce intramontabile!!!
    Appena puoi passa da noi che c'è una cosina per te:))))
    un abbraccio dalle broccole e buona festa delle Palme

    RispondiElimina
  6. hey Imma! Questo dolce è favoloso!a me una fetta!!ciao ciao

    RispondiElimina
  7. che buonaaaaaaaaaaaaaa la pastiera!!!!! mi sembra di sentirne anche il profumo!!!!
    quasi quasi per Pasqua la faccio!!!
    ciaoooo e buona settimana!!!

    RispondiElimina
  8. Ti è venuta praticamente perfetta!!!! Che voglia di averne una fetta!!!! Quest'anno chissà se riuscirò a prepararla per Pasqua visto che saremo fuori sino alla vigilia... un bacio Laura

    RispondiElimina
  9. imma che delizia....ti è venuta perfetta...troppo bella oltre che buona!!!!!un bacio claudia

    RispondiElimina
  10. imma ti prego mandami una fettona che ne vado matta , che buona!

    RispondiElimina
  11. Non ho parole per dirti quanto mi fa gola la tua pastiera.....gnammm...
    Complimenti Imma!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  12. che bella e chissà che buona. Farla sarebbe bello, ma non fattibile per me, almeno per ora, ma mangiarla fattibilissimo, mi mandi una fetta? Intanto immagino...è già qualcosa no? Brava. Ciao. Giuliana.

    RispondiElimina
  13. (^_^) Ciao Imma,wow!!! questa crostata dev'essere proprio buona ,non l'ho mai mangiata ma prima o poi vado a Napoli e l'assaggio (-_^) si sa che i dolci regionale sono più buoni se mangiati sul posto hihihihihi!!!!un abbraccio baci baci ♥♥♥♥

    RispondiElimina
  14. L'ho assaggiata tanto tempo fa' proprio a Napoli e devo dire che per quello che ricordo è uguale alla tua mi piacerebbe provare a farla ma come ben dici tu ha un tempo di preparazione lungo.
    Buona Domenica delle Palme.

    RispondiElimina
  15. è buonissima...la mma del galletto ne fa tantissime in piena tradizione...e per noi è una gioia!

    RispondiElimina
  16. Questo è il vero trionfo della pasticceria Napoletana.....mitica Imma!

    RispondiElimina
  17. ti è venuta proprio benissimo. brava

    RispondiElimina
  18. Questo è uno dei dolci che più ci piacciono!
    La tua sembra venuto buonissima!
    Quella fettina è acnora li che ci aspetta???
    bacioni

    RispondiElimina
  19. che bella ! questa l avoglio provare. Spero che trovero tutti gli ingredienti. L ho vista fare anche da Salvatore de Riso e mi ha incuriosito molto. Grzzie pe rla ricetta. Sara buonissima :)

    RispondiElimina
  20. Hai proprio ragione...
    qui a napoli non è Pasqua se non c'è la pastiera ed il casatiello...
    baci

    RispondiElimina
  21. .....sarà un lavoraccio far la pastiera (io non l'ho mai preparata !!!!!)ma penso ne valga la pena visto il risultato !!!! meriti un regalino passa a trovarmi ....kissssss

    RispondiElimina
  22. buona la pastiera!!!!! io la farò venerdi... la ricetta è molto simile alla tua!!!
    ciao ciao

    RispondiElimina
  23. grande imma!!!
    per mercoledi,inforno anche io ;)

    RispondiElimina
  24. Ciao ImmaCara, adoro la pastiera, mi ricorda tanto tanto tanto la mia nonna! Complimenti perchè è davvero bellissima, io la faccio ma non mi viene mai così bella. Posterò la mia ricettina, è un po' diversa da questa, come tu sai benissimo, la pastiera è una tradizione familiare, ognuno ha la sua ^_^ Ti abbracci stra forte, ChiarettaTua

    RispondiElimina
  25. fantastica queta pastiera.!!..per me ancora presto..l'industria dolciaria.( nonna e io).aprirà fine settimana!!!
    complimenti per il blog!! Minù

    RispondiElimina
  26. ciao ciccia io vado matta per la pastiera!!! devo farla anch'io !!! ho già tutti gli ingredienti| un bacione.

    RispondiElimina
  27. Buona la pastiera.
    Io ci ho provato un paio di volte ma confermo che i napoletani la fanno meglio.
    La mia collega ogni anno porta quella che fa sua madre napoletana doc ed è una meraviglia.
    Sarà sicuramente così anche la tua.
    Ciao
    Lisa

    RispondiElimina
  28. Ah ah ci siamo lette nel pensiero e abbiamo fatto entrambe la pastiera!! dobbiamo dire ke questo dolce originario della tua terra è proprio buonissimo!!! baci baci

    RispondiElimina
  29. Ahhhhhhhh la adoro la pastiera, la tua a vederla e' perfetta !!! Baci

    RispondiElimina
  30. La mia prima pastiera fu un fallimento totale,devo assolutamente riprovarci,mi hai fatto venire una voglia!!!

    RispondiElimina
  31. La pastiera...mi piace parecchio il suo sapore di arancia e di grano tenero....buona buona buona...adesso che ho la ricetta proverò a farla da me!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  32. Che meraviglia...è una vita che cerco questo ricetta....ma avrei una domanda da noi si trova il grano precotto posso usarlo? è un pò liquido devo scolarlo? mi piacerebbe cimentarmi in questo dolce...non mi uscirà come il tuo ma vorrei provare....puoi rispondermi alle domande sopra? buona settimana Luisa

    RispondiElimina
  33. E' semplicemente favolosa!!!!!
    Non so se sarei capace di farla.
    Brava!!!!!!!

    RispondiElimina
  34. soleluna è proprio quello che serve quello precotto,gli coli l'acqua che si forma nel barattolo lo sciacqui un po e procedi con la ricetta...un bacio e buona preparazione

    RispondiElimina
  35. Fra qualche giorno dovrò fare anche io tante pastiere...ma sicuro con un grosso nodo alla gola!!!
    La tua è splendida...poi da una napoletana doc...
    un bacio Lidia

    RispondiElimina
  36. io la pastiera non l'ho mai provata e ero curiosa di farla ma non riesco a trovare il grano cotto! la tua si vede a un miglio che è super baci!!!

    RispondiElimina
  37. Bravissima! davvero una cuoca DOC :) sto copiando le tue ricette :) tutte ottimeeeee! bacione

    RispondiElimina
  38. ahhhh!
    Una mia grande passione... LA Pastieraaa! Per me è così complicato farla non c'ho mai provato ma secondo me la pastiera deve averla sun pò nel sangue per riuscire a farla. La tua sembra eccezionale!

    RispondiElimina
  39. Grazie per la risposta...buon pomeriggio Luisa

    RispondiElimina
  40. sto facendo oggi la vostra ricetta.tutti buona pasqua.grazie per la ricetta

    RispondiElimina

Benvenute nel mio mondo fatto di zucchero a velo e tanta dolcezza ma con un pizzico di salato che non gusta mai!!!