sabato 27 giugno 2015

Sautè di cozze e vongole

 
 La sautè di cozze e vongole è un secondo piatto ricco di sapore da preparare 
velocemente e con pochi e semplici ingredienti, come pomodoro, 
olio, aglio, prezzemolo e vino bianco, che esaltano il naturale sapore
 dei molluschi utilizzati. Con il termine sautè, di origine francese, 
si indica quella particolare tecnica di cottura nella quale i cibi 
vengono fatti saltare in padella a fuoco vivo; questa tecnica 
viene generalmente usata per i molluschi, cozze e vongole 
principalmente, ed è anche considerata un metodo di cottura 
salutare in quanto vengono usati pochi condimenti 
quindi tutto sommato un piatto non particolarmente calorico.
A Napoli questo è un piatto che si mangia tutto l'anno e 
non manca mai nelle cene importanti.; mi raccomando  
servitelo ben caldo eventualmente accompagnato
 da fette di pane abbrustolite, sono certa che vi delizierete!!!!
Nota
 Ho abbinato a questo piatto un vino davvero molto interessante ovvero il
Carmenère dell'azienda Dogarina.Vitigno di antica origine francese, è stato
confuso con il Cabernet Franc sino al 2008, anno in cui ne
 è stata riconosciuta appieno l’identità ed assegnata la DOC
Piave.Si riconoscono intensi profumi di ortica, fieno e
canneto, al palato sentori minerali con un
delicato retrogusto di liquirizia.
Sautè di cozze e vongole
1/2 kg di cozze
1/2 kg di vongole
 3 spicchi d'aglio
100 ml di vino bianco secco
 100 ml di olio extravergine d'oliva(Olio Carli)
 Pepe macinato fresco a piacere
 6-8 pomodori
Prezzemolo triatato q.b.
Per preparare la sautè di cozze e vongole iniziate innanzitutto con la pulizia 
dei molluschi. Per pulire le cozze mettete i frutti di mare in una bacinella
 capiente, quindi sciacquateli bene sotto l’acqua fresca corrente. 
Con un movimento energico staccate manualmente la barbetta, 
o bisso, che fuoriesce dalle valve  (per facilitare l'operazione è 
possibile impugnare il bisso con un canovaccio). 
Sempre sotto l’acqua sfregate energicamente le cozze, 
utilizzando una paglietta d'acciaio (oppure una spazzola rigida),
 per eliminare ogni impurità .
Per pulire le vongole lavate sotto 
acqua corrente  e verificate, battendole una ad una su un tagliere, 
che non via sia della sabbia al loro interno . Tagliate i pomodorini a spicchi
  e tritate il ciuffo di prezzemolo.Dopo aver pulito con cura i molluschi,
 fateli aprire mettendo in una pentola le cozze e poi le vongole . 
Coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco vivo per far 
aprire le valve .Non appena tutti i molluschi si saranno aperti, 
separate le cozze e le vongole dal liquido di cottura con l’aiuto di 
un colino a maglie fitte. 
Tenete da parte il liquido di cottura. 
In un tegame versate l’olio e spremete tre spicchi d’aglio .
Fate soffriggere qualche istante e aggiungete i pomodorini tagliati 
in precedenza , fateli rosolare 1-2 minuti a fuoco dolce e poi versate 
il liquido di cottura dei molluschi che avete messo da parte e
 il vino.Fate evaporare il vino ed in  cottura insaporite a vostro 
piacimento con del pepe macinato .Per ultime, aggiungete le
 cozze e le vongole e fatele insaporire brevemente con il sughetto .
 Unite infine il prezzemolo tritato.

16 commenti:

  1. Imma, vedere questo piatto succulento alle 12 è una tortura, spero che tu te ne renda conto
    Paola
    http://www.lechicchedipaola.it/

    RispondiElimina
  2. Davanti a un piatto così, mi viene acquolina in bocca, troppo buono !

    RispondiElimina
  3. Non amo molto la pulitura dei molluschi. In pratica finisco per non farli mai....mangio quelli preparati dalla mamy :-)

    RispondiElimina
  4. Che visione!!!!!!!!!!! qui in casa queste preparazioni sono di competenza di Ric.. Io adoro il soutè!!!! :-* un bacione cara

    RispondiElimina
  5. mmmmmm che profumino di mare, quanto mi piace questo saute, bravissima Imma!!!!

    RispondiElimina
  6. Ed 8nfatti il mio papà lo cucina da Dio e non ti dico mio zio!!! Le origini sono napoletane d'altronde non potevamo cucinato diversamente.

    RispondiElimina
  7. che bontà questo sautè!!!mmmmmmm

    RispondiElimina
  8. che bel piatto, Imma...non mi stanca mai! in questa stagione poi!!!!!

    RispondiElimina
  9. Cozze e vongole Mmmmm fameeee,qui vanno via come l'acqua le impepate.Fantastico!

    RispondiElimina
  10. In quel piatto mi ci tufferei a capofitto. Il vero profumo dell'estate!!!
    Tesoro, un abbraccio strettissimo, passa un felice fine settimana tvtttb <3

    RispondiElimina
  11. Che delizia, piatto meraviglioso Imma!!

    RispondiElimina
  12. Finalmente riesco a passare per farti un saluto :)
    E tu, da brava padrona di casa, mi accogli con un piatto che per me è il simbolo dell'estate e mi ricorda i pranzi rilassanti in quei ristorantini sul mare...
    Grazie Imma, ne avevo bisogno :)
    Ti abbraccio forte forte <3

    RispondiElimina
  13. Ciao mia carissima Imma! OLÉ! OLÉ! per questa ricetta. Cozze e vongole mi fanno sognare le vacanze. E poi, come le prepari tu, le rendi proprio una specialità divina!!! Le devo provare cosi !!! Graaaaaazieeeee !!! Bacioni!!!!

    RispondiElimina
  14. Che meraviglia di piatto! Bravissima :D

    RispondiElimina
  15. Uno dei piatti più buoni in assoluto, mi ricorda la mia terra e i pranzi della domenica che preparava mio padre quando aveva volgia di deliziarci :). Lo adoro! Bacioni grandi cara e buona domenica!

    RispondiElimina

Benvenute nel mio mondo fatto di zucchero a velo e tanta dolcezza ma con un pizzico di salato che non gusta mai!!!