giovedì 23 gennaio 2020

Treccia brioche leggerissima di soli albumi profumata di agrumi e vaniglia

Quando mi avanzano un paio di albumi da altre ricette, 
preparo sempre questa treccia- brioche perché 
piace tanto ai miei ragazzi e poi è leggerissima e con 
poche calorie quindi adattissima anche per chi, come me,
 sta cercando di "abbattere"
i chili in più. Io li ho presi soprattutto
 ahimé in questi ultimi 
mesi veramente stressanti dove il cibo ha
 rappresentato una forma di coccola. 
Ma adesso basta,  devo riprendere possesso
 delle mie facoltà mentali
 e cercare di tornare in forma!!!
Ho gustato questa golosa brioche con della fantastica
 confettura ai fichi che ho trovato nella
 Degustabox di gennaio.
Treccia brioche leggerissima di
soli albumi profumata di agrumi e vaniglia

150 g di farina 00
150 g di farina Manitoba
60 g di albumi(circa 2)
40 ml di olio di semi di girasole 
80 di zucchero semolato
10 g di lievito di birra fresco
60  ml di latte intero
Buccia di arancia e limone q.b.
1 cucchiaino di essenza di
vaniglia naturale
1 cucchiaino raso di sale
Per finire 

Un barattolo di confettura ai fichi Zuegg(Degustabox)
Zuccherini q.b.
1 cucchiaio di miele 
2 cucchiai di acqua calda 
 
Per preparare l'impasto ho messo tutti gli ingredienti
 nella macchina del pane con il programma solo impasto
 e lievitazione ma potete realizzare l'impasto anche a mano 
oppure con la planetaria cominciando ad impastare
 tutti gli ingredienti con la frusta a foglia per circa 5 minuti.
Cambiate la frusta a foglia ed inserite il gancio. 
Impastate fino a quando non si sarà sviluppato il 
glutine e l’impasto dovrà essere liscio e ben incordato. 
Dovrà staccarsi completamente dalla ciotola. 
Se dovesse risultate appiccicoso aggiungete
 un altro poco di farina, questo dipende dalla farina 
stessa che utilizzate e dal suo grado di assorbimento. 
Diversamente se non vi risulta morbido 
aggiungete un poco di latte. 
Prendete l’impasto, 
formate un panetto liscio e fate lievitare in luogo 
tiepido coperto con pellicola per circa un’ora e mezza 
o due ore a secondo della temperatura ambientale. 
Trascorso il tempo necessario,
 infarinate leggermente una spianatoia, 
riprendete il panetto senza lavorarlo troppo, 
dividete l’impasto in tre parti uguali, 
formate tre cilindri e intrecciateli tra loro. 
Trasferite la treccia di pan brioche in uno stampo
 da plumcake rivestito di carta forno coprite con 
pellicola a contatto e fate lievitare
 per altri 50/60 minuti in forno
spento con luce accesa.Trascorso il tempo di lievitazione,
 mescolate insieme l'acqua con il miele e spennellate 
il liquido su tutta la treccia; versate i zuccherini e 
cuocete in forno statico a 180° per 30 minuti
 (dopo 10 minuti se inizia a colorarsi troppo copritelo 
con un foglio di carta forno). Sfornate la treccia,
 lasciatela raffreddare e conservate il pan brioche
 in pellicola trasparente o ben chiuso fino
 al prossimo utilizzo magari riscaldandolo leggermente.

4 commenti:

  1. Cara Imma, una colazione fatto con un paio di pezzi mi andrebbe molto bene.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Davvero interessante usare solo
    Albumi sarà sofficissima! Un caro saluto

    RispondiElimina
  3. Scusa ma perché usi la farina Manitoba per una lievitazione di 2

    RispondiElimina
  4. เกมออนไลน์ สล็อตlive22 slot online คลิกเลย
    https://www.live22easy.com/

    RispondiElimina

Benvenute nel mio mondo fatto di zucchero a velo e tanta dolcezza ma con un pizzico di salato che non gusta mai!!!